Attività fisica e masturbazione

Salve . Sono un artista marziale , e nella pratica marziale coreana e giapponese sono previsti cosiddetti ''esami'' , che sono fisicamente abbastanza stressanti (quelle che faccio io prevedono un numero significativo di impatti col suolo) . Anche l'allenamento è stressante , fisicamente e psicologicamente , e non mi dispiacerebbe sapere sia nell'allenamento di tutti i giorni , sia nel caso di esami , se fare qualcosa di sessuale in generale , e masturbazione in particolare (mi capita più spesso) , può inficiare in qualche modo . In particolare , mi interessa sapere se inficia in questi due casi : mi masturbo fino ad una sola eiaculazione il giorno prima di una attività intensa ; fino a più eiaculazioni (consecutive , di solito riesco tranquillamente ad arrivare anche a 4) il giorno prima ; i due casi precedenti , ma lo stesso giorno ansicchè il giorno prima .
[#1]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 170
Gentile utente,
prima di attività fisiche stressanti che richiedono un notevole impegno psico-fisico è consigliato non avere eiaculazioni per migliorare la performance.

Cordiali saluti
Gino Scalese

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della risposta , ma se posso permettermi , le chiederei una maggiore specificità . In altre parole , ''prima'' ma di quanto ? Si riferisce a tutti i casi elencati , cioè sia un giorno prima , che il giorno stesso ? Ah , e poi potrebbe anche darmi qualche argomentazione scientifica della sua affermazione ? La prego di non prenderla come un insulto o di un mio metterla in dubbio . Sa , sono un scienziato anch'io !
[#3]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 170
In letteratura medica in effetti non esistono molti dati relativi a questa problematica.
Concettualmente durante la eiaculazione maschile i muscoli pelvici vengono sottoposti ad una coordinata e molto intensa contrazione per espellere lo sperma e generare la sensazione dell'orgasmo. Contrazioni eccessive e ripetute teoricamente come avviene in tutti i muscoli determinerebbe la produzione di elevati livelli di acido lattico e radicali liberi determinando congestione pelvica, edema, dilatazione venosa potendo determinare a lungo termine la comparsa di dolore pelvico cronico e prostatiti.
Quindi quello che dovrebbe influenzare in maggiore più importante la performance in caso di attività fisica è la eccessiva frequenza eiaculatoria.
Per quel che riguarda la tempistica anche qui non esistono reali evidenze scientifiche.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ed aldilà del fattore ''sforzo muscolare'' , a livello ormonale che succede ? Con la masturbazione potrebbe generarsi una modificazione a livello ormonale che possa influenzare negativamente le performance ?
[#5]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 170
Assolutamente No!
Dopo la raggiunta di un orgasmo vengono rilasciate delle endorfine (molecole) che determinano un senso di rilassatezza, appagamento che agiscono in senso contrario rispetto a quello che dovrebbe accadere durante una competizione agonistica.
[#6]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio della disponibilità datami , cordiali saluti
[#7]
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo 6k 127 170
Prego! Buona giornata.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio