Utente 643XXX
Buongiorno, vi contatto per una problematica riscontrata per la prima volta due giorni fa che mi ha fatto preoccupare parecchio.
In pratica durante un rapporto sessuale con la mia compagna ho sentito entrambi i testicoli salire e la sacca scrotale tesa e piatta al punto da sembrare scomparsi. Premetto, non ho sentito alcun dolore soltanto un sensazione stana come di tensione. Subito dopo, spaventato, sono andato a farmi una doccia calda e tutto e rientrato nella normalità.
Non mi era mai successo prima anche se in situazioni di freddo, tensione, sforzo fisico noto che la sacca scrotale diventa tesa e i testicoli si avvicinano alla base del pene (in particolare quello sinistro)...ma credo che questo sia normale per regolare la temperatura degli stessi.
Ho lasciato passare la notte (dormito nulla in pratica per la preoccupazione) e ieri mattina abbiamo riprovato ad avere un rapporto che stavolta sono riuscito a concludere normalmente (anche se ho notato sempre che la sacca scrotale era tesa e il testicolo sinistro salito parecchio).
Subito dopo il rapporto (ma anche durante controllavo la situazione) ho controllato e era tutto a posto.
Premetto che la risalita del testicolo sinistro potrebbe trattarsi di un evento già successo in precedenza senza nemmeno accorgermi perché in realtà non mi ha dato alcun fastidio...mi ha piuttosto preoccupato la situazione con entrambi i testicoli praticamente "scomparsi".
Potrebbe in qualche modo aver causato questo comportamento il fatto che durante la giornata ho fatto diverse saune per poi uscire, prima del rapporto, a fare una passeggiata al freddo? Può essere stato il cambiamento di temperature? O magari "disidratazione"?
Il fatto di avere spesso la sacca scrotale tesa è normale? Premetto che sono un tipo molto freddoloso...
Vi ringrazio in anticipo per il vostro servizio e la vostra disponibilità e rimango in attesa di un vostro parere. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
Il testicolo retrattile come il suo può essere congenito i più raramente acquisito. Freddo, stress, dolore eccitazione sono fattori scatenanti. Se la cosa non dovesse sistemarsi da sola in un mese senta collega dal vivo che eventualmente si fissa chirurgicamente
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 643XXX

Buongiorno Dott. Cavallini e grazie per la rapidissima risposta. Che tipo di operazione è, eventualmente quella per il fissaggio chirurgico? Cosa comporta? Io credo sia congenito come dice lei e magari, in questa situazione particolare, si è aggravato. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non è in gran intervento poco più che ambulatoriale. Se la cosa è congenita senta collega direttamente
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 643XXX

La ringrazio ancora. prenderò subito un appuntamento per una visita andrologica che tra l'altro non avevo mai fatto prima. Grazie

[#5] dopo  
Utente 643XXX

Dottore approfitto della sua disponibilità e competenza...considerato il fatto che dopo quella circostanza ho avuto un altro rapporto ed ho provato anche attraverso la masturbazione notando che il testicolo sinistro si avvicina più del destro alla base del pene ma non certo è andati più su... posso considerare quanto accaduto come un avvenimento circoscritto a quella determinata situazione? Può secondo lei aver influito il fatto che durante la giornata ho fatto diverse saune alternate a docce fredde/camminate all'aperto? Grazie

[#6] dopo  
Utente 643XXX

Buongiorno Dottore,
dopo due settimane da quanto accaduto durante un rapporto sessuale la situazione sembra essersi ristabilita da sola. Già il giorno seguente avevo avuto un rapporto senza risalita dei testicoli e successivamente ho avuto altri rapporti sessuali senza problemi. Mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha dato un occhio ai testicoli e mi ha detto che secondo lui è tutto a posto e che è strano che anche il testicolo destro (più grande del sinistro) sia risalito visto che il "canale" non sembra essere sufficientemente largo. A breve farò anche una visita da uno specialista nonostante il medico mi abbia detto che non è secondo lui necessario per un fatto accaduto solo una volta. L'unica cosa che rimane è un pò di timore/patema quando mi approccio ad un rapporto sessuale...sono effettivamente un pò condizionato e spesso mi tocco per sentire i testicoli se sono a posto...

[#7] dopo  
Utente 643XXX

Buongiorno Dottore,
ieri sono stato a fare una visita privata da uno specialista ed è emerso che i testicoli hanno dimensioni normali e che il tutto può essere stato causato dai cambiamenti di temperatura avuti nel corso della giornata (caldo/freddo sauna e poi docce fredde).
Con l'occasione mi ha anche controllato la prostata dicendomi che è tutto regolare. Mi sono però dimenticato di chiedere una cosa alla quale spero lei possa darmi una risposta. In alcune occasioni (da sempre ma ultimamente più spesso) ho una sensazione di formicolio sotto i testicoli che in qualche modo è collegato a delle emozioni che provo: ad esempio è capitato recentemente che mi sono svegliato due notti che facevo sogni strani (uno dove sognavo un rapporto sessuale e uno dove sognavo di cadere) e sentivo questa sensazione di formicolio sotto i testicoli...è una cosa normale?
La ringrazio in anticipo