Utente 472XXX
Salve a tutti, una settimana fa mi sono sottoposto ad un intervento di frenulotomia. Tuttavia fino a prima dell'intervento il mio problema era che non riuscivo a scoprire il glande per via della pelle intorno al glande troppo stretta. Quindi ho deciso di farmi fare una visita da un urologo. Al momento della visita, ho subito proposto alla dottoressa che a mio parere si trattava di fimosi (dato che facendo più ricerche sul web ho riscontrato gli stessi problemi descritti e anche guardando le foto e i disegni l'aspetto era pressochè lo stesso). Nonostante la mia personale opinione, il medico ha detto che non si trattava di fimosi ma di frenulo corto e a me ovviamente non è passato per la testa di obiettare dato che lì non ero io ad essere l'esperto. Tuttavia, dopo aver fatto l'operazione, ho notato che il problema non sembrava essere sparito. Quindi ho pensato che magari bisognava aspettare ancora qualche giorno prima di poter scoprire il glande senza problemi. Ormai è passata una settimana e ho notato che per medicare bisogna prendere tutti i punti con il Betadine e di conseguenza scoprire il glande, se non fosse per il fatto che il glande riesco a scoprirlo a fatica e l'aspetto del mio glande scoperto quando non è in erezione è uguale identico a come lo era prima. Certo si, la frenulotomia è andata a gonfie vele e fino ad ora nei punti non ho riscontrato problemi (a parte qualche piccola perdita di sangue, ma credo sia ancora normale dopo una settimana). Voi pensate che scoprire il glande, anche se mi crea dolori per via della pelle stretta, sia la cosa giusta da fare per poter medicare al meglio e garantire un igiene più pulita? Oppure devo medicare buttando il Betadine ad occhio sopra il glande semi-coperto prendendo i punti superiori e sperando che prenda anche quelli inferiori? E' possibile che abbiano sbagliato a diagnosticarmi il problema e che magari il frenulo corto era accompagnato anche da fimosi? Ringrazio in anticipo tutti quelli che mi risponderanno.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore è possibile tutto. Per ora tenga il pene alto fissato alla pancia con cerotto, aspetti che cadano i punti, non forzi, butti a occhio tanto quelle incisioni non infettano mai, poi al prossimo controllo faccia vedere al collega che di qua non si può sapere di più
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio per la risposta. Quindi lei mi consiglia di lasciare così e di buttarci il Betadine ad occhio a glande semi coperto? Tra l'altro ho notato che tutte le volte che cerco di scoprirlo per disinfettare mi esce sempre un poco di sangue da uno dei punti.