Utente 500XXX
Salve dottori, 12 giorni fa ho subito un intervento di circoncisione totale. Ad oggi la sensibilità si è attenuata, il gonfiore in determinate zone anche, ma noto un problema. Nella zona dove c’era il frenulo ora c’è una crosta, con dei punti di sutura che stanno per staccarsi. Ma avvolte, alla mattina, quando stacco la garza, lì sotto noto che la garza è sporca di un colore giallastro. Devo preoccuparmi?
Un’altra domanda: i punti sono riassorbibili sebbene alcuni si stiano staccando, quando potrò riprendere l’attività sessuale/autoerotismo?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci racconta non presenta nulla di inusuale rispetto ad un post-chirurgico normale.

I punti generalmente cadono dopo 15-20 giorni che corrisponde a "quando potrà riprendere l’attività sessuale/autoerotismo”.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione clinica mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Grazie per la risposta dottore.
Per quanto riguarda la visita specialistica ci sono stato 5 giorni fa ed è risultato tutto a posto. Lamentavo solo questo problema quando mi sveglio la mattina per cambiare la garza. Grazie ancora per avermi rassicurato.

[#3] dopo  
Utente 500XXX

Vorrei aggiungere un’altra cosa. Sotto la corona del glande, se tiro giu la pelle noto come dei rialzi nella zona dei punti o della cicatrice. Il chirurgo a visita mi ha detto che stava procedendo tutto bene. Ma io non ho ben capito cosa sono questi rialzi o rigonfiamenti , edema post-operatorio?

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto, possibili edemi a livello dei punti di sutura.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 500XXX

Mi scusi dottore, volevo chiederle un’ultimissima cosa. Questa sera mentre lavavo il pene ho notato che nella parte posteriore dell’ex-frenulo c’è una crosta che sta per cadere e un filo del punto di sutura che penzola ma che è ancora attaccato alla pelle. Sia il filo e la crosta sono in procinto di cadere, se provo a tirare sento fastidio, aspetto che crosta e filo cadano spontaneamente?

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#7] dopo  
Utente 500XXX

Gentilissimo dottore, volevo porle un problema recente: in seguito ad un erezione, inizialmente dolorosa, ho controllato e la garza era in parte sporca di sangue, di colore chiaro, e la crosta era staccata, sebbene il filo dei punti sia ancora attaccato per poco. È normale che dolore 13 giorni, in seguito allo staccarsi della crosta ci sia stato questo leggero sanguinamento?

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì!

Comunque se dubbi sempre riconsultare in diretta il suo urologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 500XXX

Riconsultandolo, mi ha detto che quando si sarebbe iniziato a sgonfiare l’edema la pelle sarebbe “scesa” ulteriormente. In effetti noto uno sgonfiamento dell’edema e noto che i punti che vedevo solo tirando giù la pelle ora si vedono normalmente anche se non tiro giù la pelle, è questo quello di cui parlava il mio urologo?

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto, segua le indicazioni ricevute.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 500XXX

Salve dottore, perdoni la mia insistenza e la mia apprensione, ma ho riscontrato un problema.
Ho iniziato a tenere il pene nelle mutande senza l’ausilio di garze, ma ho notato che nella zona dell’ex-frenulo c’è una parte bianca e quasi l’intera zona è diciamo “umida” e si attacca leggermente alle mutande. Quest’umido sarebbe da attribuire ad un processo di cicatrizzazione/stabilizzazione dei tessuti?
Mi scuso ancora per l’insistenza ma ci tengo a stare sereno. Attendo risposta.

[#12] dopo  
Utente 500XXX

Dottore le chiedo una risposta, in quanto sono particolarmente agitato. Si è staccata la crosta e il punto ed ora c’è come un microforo dal quale c’è una perdita di sangue. Devo preoccuparmi? Ho disinfettato e messo garza.

[#13] dopo  
Utente 500XXX

Gentile dottore, ieri sono stato dal chirurgo che mi ha operato e mi ha detto che era solamente una piccola perdita. Ho messo del ghiaccio ed è passato.
In data odierna, mi sono caduti i punti nella zona dell’ex frenulo e le croste. Poco fa sono caduti altri 3 punti.
Però resta una cosa che mi lascia perplesso: dopo le erezioni noto che la pelle non ritorna subito a ricoprire i salsicciotti(edemi) ma resta di qualche millimetro sotto. È dovuto alla ancora non completa stabilizzazione/elasticizzazione dei tessuti? Tengo a precisare che la mia è una circoncisione totale, quindi glande interamente scoperto.
La prego di considerare questo mio dubbio.

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo potrebbe essere dovuto "alla ancora non completa stabilizzazione/elasticizzazione dei tessuti..."
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com