Utente 405XXX
buonasera sono un uomo obeso affetto da ipogonadismo dasempre in cura con testoviron da 250. il farmaco da mesi non si trova l'alternativa era sustanon che anche non si trova come letto anche dal sito del'aifa. visto che i farmaci non si trovano il mio medico mi ha detto che le alternative sono due: o il gel o il nebid con il suo notevole costo che lui consiglia tra i due. per favore consigliatemi in quanto per il gel ho letto della poca efficacia e poi ho paura della possibile trasmissione, mentre per il tanto rinomato nebid non leggo di chissà quali risultati. non chiedo cure chiedo solo un consiglio. grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

risenta il suo andrologo e non sia così pessimista sull’efficacia dei prodotti, a base di testosterone, somministrato tramite gel.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Infatti non mi sarei permesso di chiedere una terapia solo che hanno lasciato a me la facoltà di scegliere e vorrei avere un quadro più chiaro. tra le due alternative

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il quadro è chiaro poi sui suoi pregiudizi nei confronti del testosterone in gel le ho già risposto.

Se comunque ha altri dubbi sulle terapie indicatele eventualmente bene sentire, sempre in diretta, una terza "campana" .

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 405XXX

I miei pregiudizi sono per la maggiore della possibilità di trasmissione ad altre persone

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Trasmissione di cosa?
Il principio attivo del prodotto, quello in gel, viene assorbito in circa mezz’ora.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 405XXX

Quindi lo si può applicare la mattina prima di uscire o i vestiti possono l imitare l'assorbimento? L'unico fastidio sarebbe l'impegno quotidiano.

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dopo mezz’ora può praticamente fare quello che vuole.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 405XXX

Grazie. un ultima cosa. In merito ai testicoli ipotrofici qual è la Vostra opinione in merito all'asportazione o meno sono molto confuso. Prometto che e l'ultima volta che ritorno sull'argomento. Grazie

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se non vi è alcuna indicazione clinica specifica non si ha alcuna prospettiva verso una procedura chirurgica di asportazione.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 405XXX

Nemmeno preventiva visto il volume ridotto?

[#11] dopo  
Utente 405XXX

E l ecografia di monitoraggio e necessaria? Io la faccio perché sono ipocondriaco ma a parte gli esami del sangue non mi viene prescritta. Grazie

[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene iniziare ora un percorso psicoterapeutico mirato per risolvere il suo problema di ipocondria.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 405XXX

A chi posso rivolgermi. Ci ho pensato. Ma a chi. Mi chiedo uno psicologo come può rassicurami non avendo conoscenza della materia? Un andrologo per quanto paziente possa essere arriverà a stufarsi. Quindi a chi?

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In questi casi generalmente ci si rivolge semplicemente ad un esperto e bravo psicologo che ha competenze in campo sessuologico ed andrologico.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 405XXX

Grazie

[#16] dopo  
Utente 405XXX

buongiorno continuo a non trovare i farmaci per la cura e leggendo un po su internet e grazie a gruppi attivi di transgender ho avuto conferma di questa irreperibilità dei farmaci. possibile che nessuno ne parli e che non ci sia una motivazione ? si parla di un possibile sblocco a settembre prossimo. ma io posso stare altri 5/6 mesi senza cura? attualmente a parte un po di spossatezza l'unico novità che avverto è un diminuito volume di eiaculato. il mio medico dice che non c'è altro da fare. possibile? la riduzione del liquido spermatico è normale? intanto ho comprato in farmacia integratori swisse. forse spesa inutile. mah. grazie

[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

è purtroppo un vero problema ed anche è l'Associazione medici endocrinologi (Ame) ha lanciato l' allarme per "un'emergenza testosterone" che è carente in tutta Italia.

La questione della mancanza di questi farmaci è diventato un problema sempre più difficile da capire e che compromette la continuità di cura per un numero sempre crescente di pazienti.

Il reperimento di androgeni è sempre stato a volte un po’ problematico ma oggi ancora di più e anche a me personalmente continuano a giungere segnalazioni di mancata disponibilità su tutto il territorio italiano di questi farmaci.

Non si conoscono i reali motivi di questa carenza e a questo punto solo l' Aifa, cioè l'Agenzia Italiana del Farmaco, può intervenire affinché questi prodotti possano essere nuovamente disponibili nelle farmacie di tutta Italia.

Aspettiamo fiduciosi!

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#18] dopo  
Utente 405XXX

E INTANTO SI PUO' RIMANERE SCOPERTI PER QUASI UN ANNO? POSSONO PERMETTERSI QUESTO RISCHIO O LA CURA NON E' COSI NECESSARIA?

[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#20] dopo  
Utente 405XXX

EGR. Dott. Beretta come da vostro prezioso consiglio mi sono rivolto AD un altro urologo andrologo. Durante la visita durante la quale ho eseguito anche eco scrotale e prostata con tanto di visita. Mi hanno prescritto degli esami per valutare il caso di seguire o meno una terapia che ho appena ritirato:
t. Libero 5,9
T. Totale 0.71
Dht 461
Prl 14.9
Fsh 5.2
Lh 3.43
Estradiolo 30.2
Cosa ne pensate? Sono 7 mesi che non faccio la cura.
Ho posto anche a lui la domanda dei testicoli piccoli sé possono degenerare o meno e mi hanno risposto che ho una percentuale in più rispetto AD una persona sana. AD ogni modo martedì tornerò per gli esami. Grazie

[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il testosterone totale rilevato denuncia la necessità di una terapia sostitutiva ma ora bene risentire in diretta il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#22] dopo  
Utente 405XXX

Grazie

[#23] dopo  
Utente 405XXX

Buona sera oggi sono stato di nuovo dal nuovo urologo andrologo per la lettura degli esami ed hanno ribadito la necessità di una terapia ma vista la mia età e in assenza di grossi sintomi di iniziare una cura naturale con convis bustine per 60 gg e poi ripetere gli esami. Ho chiesto anche a lui in merito ai testicoli piccoli e s possibile degenerazione e mi ha detto di stare tranquillo inoltre ho portato ultima eco di agosto scorso fatta da altro medico e cosi mi ha rifatto eco più accurata ed ha riscontrato una lieve riduzione di volume e dice che è normale. Scusatemi. Come ci sembra questo approccio. Veramente posso stare tranquillo. Scusate e grazie anticipatamente