Utente
In pratica ho un rossore al di sotto del glande, sia la parte destra che a sinistra.
E va ad intensificarsi quando vado ad urinare e quando il penee è in erezione.
In più la pelle all'esterno cioè quella che ricopre il pene è improvvisamente diventara più scura, oltre al fatto che ci sono le varie vene dorsali che tal'altro ho sempre avuto, ma che da quabdo si è presentato questo problema, sono molto più gonfie, a tal punto da esser anche palpabili.
Mi ha controllato il mio medico di famiglia e mi ha diagnosticato una balanite per cui mi ha prescritto la crema Travocort da applicare per 7 giorni mattina e sera, con l'aggiunta del Pevaryl 1% prima di farmi la doccia.
Io non ho notato alcun cambiamento anzi, direi che è peggiorata la situazione, dato che questa specie di "infezione" ha attaccato anche la sacca scrotale creandomi rossore e prurito.
Quindi il mio medico di famiglia mi ha consigliato una visita Dermatologica, cosa che io ero un po titubante dato che volevo sottopormi anuna visita Andrologica per entrare piu spceificamente nel mio problema, ma il dottore mi ha detto che non era necessario.
Sottoponendomi ad una visita Dermatologica anch'esso mi ha detto che si tratta di una balanite, cosa che a me è apparsta strana visto che io oltre al rossore che lo so può associare alla balanite, ho altro sintomi che non coincidono con essa, ad esempio l'i scurimento della pelle e l'improvvisa voluminosità delle vene.
Inoltre non presento sintomi come dolore, bruciore, micosi, ecc solo un piccolo fastidio nella zona arrossata ma totalmente lieve.
Bene, dopo avermi visitato il dermatologo mi ha prescritto di fare degli sciacqui con acqua borica solo sil glande, poi mi ha prescritto anche il Ringenoma Spray da applicare nella zona arrossata e sull'asta del pene oltre anche sullo scroto.
Tutto questo due volte al giorno per 15 giorni, però semmai entro una settimana non riscontrassi alcun miglioramento, dovevo prenotare nuovamente una visita per eseguire un tampone.
Ora vi chiedo a voi cari stimati e sicuramente esperti medici: credete che sia necessario farmi visitare da un Andrologo o Urologo, giusto per approfondire il problema?
Secondo voi mi sto preoccuopando un po troppo oppure i miei dubbi e paure sono del tutto fondate?
So che chiaramente non potrete offrirmi un'eccellente diagnosi tramite un sito online, però ricorrendo alla vostra stimata esperienza magari maturata con altri pazienti con lo stesso problema, credete che sia necessario ribadisco, preoccuparmi e sottopormi ad una visita ancor più specialistica?

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

una visita andrologica dovrebbe essere un punto fisso nella vita di un maschio
il fatto che il dermatologo abbia escluso malattie rilevanti dovrebbe già tranquillizzarla ma comunque una visita ambulatoriale in qualche struttura pubblica o privata potrebbe essere effettuata anche senza una specifica richiesta medica
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente
Anzitutto mi scuso per eventuali errori grammaticali, scrivendo di fretta non è mai una cosa idonea. La ringrazio per la sua disponibilità nel rispondermi. Quindi lei ritiene che a prescindere una visita andrologica è sempre consogliata giusto? Io difatti dal primo momento che ebbi questo problema ero deciso nel farmi visitare da uno specialista, ma siccome c'è lo sciopero dei medici il mio dottore di famiglia mi ha sconsigliato in primis perchè si paga molto per una visita specialistica del genere e inoltre a suo occhio non gli sembrava che non avessi nulla di particolare oltre ad una banale banalite. Quindi, notando anch'esso la macchia scura che si è creata sulla pelle, semmai avessi dovuto sottopormi ad una visita specialistica, avrei dovuto farni visitare da un dermatologo. Ieri ho contattato il dermatologo perchè mi aveva detto che se nel caso entro una settimana non fosse migliorata la situazione avrei dovuto contattarlo per sottopormi ad un tampone. La situazione in effetti (parlo solo del rossore) è mogliorata un po, cioè ol rossore persiste sempre, ma è meno intenso rispetto a com'era prima. E preoccupatomi sempre per la macchia scura/violacea gli avevo chiesto se potessi prenotare una visita e lui mi ha risposto di applicare acqua borica e ringenoma spray fino a dopo le feste, e se nel caso non fosse ancora migliorata la cosa, mi sarei dovuto sottoporre al tampone. Io sinceramente non voglio perder tempo anche perchè vorrei capire per quale.motivo ho questo "gonfiore delle vene e questa macchia violacea/scura. Anche perchè credi che se fosse una specie di ematoma o un livido magari dovuto al troppo sfregamento, si fosse riassorbito in pichi giorni non crede anche lei? O ci sono casi che testimoniano una durata abbastanza prolungata nel caso di lividi e cose del genere? Ad ogni modo fortunatamente la situazione non sembra peggiorare, e non comporto alcun tipo di dolore o fastidio a parte i vari sintomi visivi. Spero vivamente che non sia nulla di grave.