Utente 574XXX
Salve, da circa tre anni io e il mio compagno cerchiamo un avere un bambino.
Dopo varie analisi si è scoperto, tramite lo spermiogramma, che gli spermatozoi sono pochi e lenti.
Neanche l'inseminazione ha avuto esito positivo.
Parlando con un'amica ho scoperto che potrebbe trattarsi di un'infezione trattabile con antibiotici.
Infatti, anche lei aveva problemi e dopo anni di tentativi è bastata una cura antibiotica per riuscire ad avere un figlio.

Dalle analisi emerge:
Aspetto torbido, volume 3.5, ph 8, 5, concentrazione 24.000.
000, totale per eiaculato 84.000.
000, motilità 40.3%, morfologia 4, 5%.

Può trattarsi di un'infezione?

[#1]  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
a stare alle linee guida per l'analisi dello sperma i valori che lei riporta entrano nel range di normalità. Tre anni, tuttavia, di rapporti non protetti avrebbero dovuto essere sufficienti per una gravidanza. io metterei un poco più di attenzione sulla sua situazione tubarica. Quanto alla eventuale infezione, una spermiocoltura e un tampone vaginale-cervicale sono le analisi che possono verificarne l'esistenza e giustificare, nel caso, una terapia antibiotica.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
Resp. P.M.A. Praximedica
www.andrologiaonline.net

[#2] dopo  
Utente 574XXX

A noi hanno detto che le analisi del mio compagno erano ai limiti della normalità e che quindi sarebbe stato molto difficile avere figli anche se non impossibile. Comunque la ringrazio effettueremo la spermiocoltura. È stato gentilissimo

[#3] dopo  
Utente 574XXX

Gentile dottore, è emerso che il mio compagno aveva un batterio ha fatto per cui un ciclo di antibiotici. Per quanto riguarda le mie tube è tutto ok in più ho effettuato anche tamponi vaginali e cervicali ed è risultato tutto ok.
Abbiamo ripetuto lo spermiogramma e purtroppo i valori si sono dimezzati l'eiuaculato in due anni è passato da 24 milioni a 8 e la capacitazione da 4 milioni a 1,8 cosa ci consiglia?

[#4]  
Dr. Giulio Biagiotti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PERUGIA (PG)
JESI (AN)
PORTO SAN GIORGIO (FM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
salve
io rifarei un esame seminale tra un paio di mesi e nel frattempo consulterei uno specialista per valutare la situazione nel suo insieme. Da lì può uscire una strategia adatta a voi.
cordialmente
Dr Giulio Biagiotti
Resp. P.M.A. Praximedica
www.andrologiaonline.net