Strani puntini bianchi sulla superficie del glande, vicino all'attaccatura del frenulo

Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni.

La mia storia parte circa 3 anni fa quando ho cominciato a notare che nella parte sinistra del glande, vicino al frenulo, erano comparsi 2 piccoli puntini bianchi a cui non diedi molto peso.
Col passare degli anni sono aumentati anche se in maniera contenuta e del tutto asintomatica.
Sono una persona che si preoccupa molto ed in passato ho svolto diverse visite dal medico di famiglia che mi ha sempre detto dopo ogni controllo di come non si trattasse di nulla, fin quando non decisi di farmi prescrivere una visita dal dermatologo, il quale mi disse che si trattava di "ghiandoline" che in alcune persone possono essere meno evidenti e in altre di più.
Ora tengo a specificare di non aver mai avuto rapporti sessuali, ho sempre rispettato una certa igiene intima ed ora mi ritrovo con la parte del glande sinistra con molti più puntini di un tempo.
In più come se non bastasse questa sorta di "malattia" (non so di cosa si tratti) sembra si sia espansa anche sulla pelle del pene ma solo nell'area sottostante alla corona del glande in modo irregolare.
Non so cosa fare, le uniche informazioni che vi posso dare è che non mi danno alcun tipo di fastidio o sintomo, è come se non ci fossero.
Però il vederle scaturisce in me una certa paura in quanto non vorrei si trattasse di lichen planus, sclerosus o chissà quale altra patologia.
Vi chiedo scusa per il disturbo e vi ringrazio se potrete darmi una mano (pur sapendo che il controllo medico sia la cosa migliore, ma purtroppo con questo coronavirus diffido un pochino) ad alleviare le mie ansie e le mie paure.
Sono anni che tento di capire di cosa si tratti, e di certo non troverò una risposta quì, ma spero almeno di trovare una pista o un indizio da seguire.

Grazie ancora.
[#1]
Dr. Giuseppe La Pera Andrologo, Urologo 137 6
la ipertrofia di alcune papille sul glande che assumono un colore biancastro è molto frequente nei giovani . questa condizione non comporta nessun rischio né è legato a qualche malattia. Il lichen planus è una patologia molto più complessa ed estesa sia sulla mucosa del glande che sul prepuzio la fase sclerotica biancastra che si può osservare è però preceduta da una fase infiammatoria nella quale ci sono degli arrossamenti . Dalla descrizione che ci dai non penso che ci si trovi d fronte ad un lichen planus per le ragioni sopra esposte tuttavia l'unico modo per scogliere la preoccupazione e stabilire che non ci sono problemi è quello di fare una visita da un dermatologo. Tienimi aggiornato

Dr. Giuseppe La Pera.
Specialista in Urologia ed Andrologia
www.giuseppelapera.it
https://giuseppelapera.it/circoncisione-come-affrontare-sen

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la sua risposta, mi ha tranquillizzato molto. Mi sorge comunque il dubbio che non si possa trattare di semplici papule perlacee in quanto non si trovano sotto la corona del glande ma bensì sul glande, nella parte sinistra vicino al frenulo e sulla pelle sottoforma di quelle che sembrerebbero macchie irregolari più o meno vaste sempre sotto la corona del glande (la pelle appena sotto per intenderci). Ovviamente non sto assolutamente dubitando di lei, in quanto io parlo da ignorante più totale, mentre lei è l'esperto. Credo ci sia un collegamento tra le 2 "condizioni" per via del colore biancastro che hanno in comune sia quelle sul glande che quelle sulla pelle. Mi scuso per il disturbo ulteriore, e grazie ancora per la risposta precedente.

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio