Utente 370XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 33 anni e circa 2 anni fa durante un corso di primo soccorso la vista si è annebbiata, ho iniziato a sudare freddo moltissimo e sono quasi svenuto. Per fortuna mi sono sdraiato con calma per terra e il medico che era li mi ha misurato la pressione e avevo 80 massima 60 minima (non soffro di pressione bassa, anzi è media/alta). Dopo un pò mi sono ripreso e ho dimenticato lo spiacevole evento.
4 giorni fa mi alzo di colpo dal divano all'1 di notte mente dormivo e vado al bagno, mentre urino di nuovo vista annebbiata e sento di perdere i sensi. La mia compagna mi ritrova a 10 metri di distanza dal bagno per terra in un lago di sangue con la faccia per terra (sono caduto a peso morto di faccia).
Ovviamente arriva subito l'ambulanza (pressione misurata 200/100, credo per l'agitazione) e all'ospedale mi fanno elettrocardiogramma,analisi del sangue, TAC (testa e naso) e trovano solo un'infrazione del naso.
Da allora non riesco a stare in piedi per più di 10 minuti senza che la testa mi giri e sento continuamente di perdere l'equilibrio (da quanto ho letto non credo sia normale). La pressione la monitoro e i valori sono abbastanza buoni (130/90).
La mia dott.sa mi ha prescritto una visita cardiologia e un altro ECG (per questo ho scritto qui).

Posso chiedere quale potrebbe essere stata la causa di questo svenimento, se è normale che la testa mi giri ancora e qualche altro consiglio?

Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Potrebbe essere dovuto a una sindrome vaso-vagale....può accadere, proprio come nel suo caso, alzandosi di notte per urinare che si vada incontro ad una sincope franca senza che sia dovuto a patologie particolari (il meccanismo è un abbassamento improvviso della pressione arteriosa o dei battiti cardiaci)....
Potrebbe fare un head up tilt test, ma lo lasci decidere al collega cardiologo che la visiterà.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 370XXX

La ringrazio molto per la risposta.
In effetti documentandomi su internet in merito alla sindrome vaso-vagale ritrovo esattamente quanto accaduto e cioè che quando ci si alza dal letto per urinare, soprattuto durante le prime ore del mattino può accadere di svenire.

Il problema è che ormai tutte le mattine che vado ad urinare mi sento mancare mentre urino (fortunatamente non sono svenuto nuovamente) e quindi preferisco sedermi sul water (anche se non aiuta molto). Mi accade solo la mattina presto o la notte, non durante il resto della giornata per fortuna.

Potrebbe gentilmente aiutarmi a capire perchè la problematica persiste e qualche consiglio per provare a risolvere?

Grazie nuovamente per gli utili consigli.

Cordiali Saluti