Utente
Buongiorno,

Premetto che:
-ogni misurazionedi pressione mi terrorizza
-mia madre e la mia nonnna materna hanno familiarità. Mia nonna ebbe un ictus, mia madre è attualmente in cura. C'è un rischio di familiarità e per qs periodicamente me la facevo misurare con risutati normali.
-ai tempi prendevo la pillola e si pensava che fosse quella la causa.
-non fumo e ho 32 anni;
-ho qualche kg di sovrappeso ma parliamo dei 3.5-4 kg.
-cerco di evitare il sale e il caffè.
-cerco di muovermi almeno per 30 minuti al giorno di camminata molto veloce.

Nel corso della visita della patente A, il medico di base mi ha rilevato la pressione a 100 minima /150 massima. Io ero agitatissima in quanto qs patente viene fatta di nascosto dai miei.
Il medico mi ha suggerito di fare un holter pressorio che ha dato un esito di "modesta ipertensione labile". Inutile dire che anche il fatto di avere l'holter mi ha agitata molto.

A casa uso l'apparecchio di mia madre e nelle rilevazioni casalinghe, dove mi devo cmq calmare molto, abbiamo una media di 80/125 e nella mia farmacia di fiducia, dove la misurano manualmente, è anche inferiore.

Tuttavia, se viene usato un apparecchio elettronico che non conosco o la misurazione avviene in un posto nuovo i risultati sballano per poi abbassarsi gradualmente.

Il medico di base sta decidendo per una terapia farmacologica.
La mia domanda è: questi picchi possono essere causati dall'ansia?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si , possono essere derivati dall'ansia, ma sia che lei sia ansiosa, preoccupata o viceversa felice perche' ha vinto al lotto, i valori che lei segnala sono pericolosi per il suo cuore, specie con la sua forte familiarita'.
Esegua un Holter Pressorio (ABPM) delle 24 ore per valutare il comportamento dei suoi valori sia di giorno che di notte.
Se tali valori fossero confermati e' opportuno che lei inizia una terapia, proprio perche' e' una donna molto giovane
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Lo rifarò di sicuro.
L'esempio di stamane:
-farmacia di fiducia, misurazione con manometro manuale: 74/120
-casa, 15 minuti dopo, misuratore un po' datato e mai ritarato, braccio sinistro: 91/140.
-sempre casa, braccio destro: 88/130
Non so cosa pensare!

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gliel ho gia detto: esegua un holter pressorio delle 24 ore (ABPM)
Cordialita
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Dopo un leggero calo ponderale, che intendo continuare, lo specialitsta ha detto che è probabile che io sviluppi l'ipertensione con l'età.
Al momento i valori sono decisamente rientrati, sia a casa, sia nella misurazione con il medico.
La mia domanda è: avendo una relazione stabile e non volendo figli, la pillola è da dimenticare per sempre? Oppure potrò riconsiderarla calando ancora di peso?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La pillola non è da simenticare come dice lei. Sotto controllo medico la puo assumere, ma è importante che lei esegua un holter pressorio
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza