Utente
Buonasera e grazie in anticipo per l'attenzione.
Ho 40 anni, sono un fumatore (circa 15 sigarette al giorno), non faccio uso di alcool, 87Kg X 175cm, familiarità per malattie cardiologiche in famiglia (due nonni e un genitore), nessuna patologia a parte una forma moderata di psoriasi.
A causa di forti dolori all'addome e alla spalla mi sono recato in ps, dove mi hanno diagnosticato la presenza di extrasistole ventricolari e una lieve dilatazione dell'atrio sx. Ho eseguito holter, ecocardiogramma e prova da sforzo, con i risultati seguenti:
Holter
30425 bev monomorfi anche a cadenza bigemina, trigemina e quadrigemina. no run. no pause.
RR fc med 78bpm, fc min 57bpm, fc max 139bpm, sd 158ms, pnn50 25, rmssd 82ms
VENTRICOLARI veb 30425, cpt 8, aivr 32, più lungo 4 battiti, big 6010, più lungo 60 battit, fc min 61 bpm, fc max 176bpm
SOPRAVENTRICOLARI sveb 1661, bra 22, svs 5, svt 5-
ST ch1 1 (durata 00:02:00) , ch3 9(durata 00:19:40)

ECOCARDIOGRAMMA: ventricolo destro e sin nella norma. Cinetica e funzione sistolica conservata. FE 60%. Aorta ascendente regolare 29mm. Atrio sn 18cmq. Al color doppler IM lieve. Pericardio indenne.

Test da sforzo: presenti a riposo bev singoli monomorfi, bigemini, ridotti numericamente con l'aumento del carico fino a scomparire al carico max, con ricomparsa nel recupero.

Su consiglio del mio cardiologo ho anche prenotato una rmn con e senza contrasto e ho smesso di fumare.

Vorrei sapere se, nonostante l'apparente benignità dei bev, la loro frequenza così alta possa in qualche modo danneggiare il cuore in futuro e se al momento è consigliabile l'assunzione di cardicor 1,25 due volte al giorno, nonostante i possibili effetti negativi sulla psoriasi.
Vi ringrazio immensamente.

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si....purtroppo il numero di extrasistoli ventricolari che le appartengono superano il 30% dei battiti delle 24 h e questo, con il passar del tempo, potrebbe creare danni al cuore che però al momento non sembrano presenti dai risultati dell'ecocardiogramma che ha riportato. Se le danno anche fastidio soggettivamente è a mio giudizio il cso di prendere in considerazione un'ablazione transcatetere con RF che deve però essere eseguita in un Centro con esperienza.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dottor Rillo,
innanzitutto grazie per la risposta pronta ed esaustiva.
Ho prenotato una visita c/o il reparto di Aritmologia del San Raffaele di Milano: ritiene possa essere il centro giusto per approfondire il problema ed eventualmente effettuare l'ablazione?
Il mio cardiologo, vista l'incompatibilità dei beta-bloccanti con la psoriasi, mi ha prescritto il Rytmonorm 150 (2 volte al giorno), che tuttavia mi sembra presenti effetti collaterali più pesanti rispetto al Cardicor. Io assumerei il Cardicor a dispetto della psoriasi: condivide?
Grazie ancora per la cortesia e disponibilità mostrata.

[#3]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ho lavorato in passato al S. Raffaele di Milano ed è uno dei Centri di riferimento nazionale per questo tipo di problemi. Per il Cardicor o il Rytmonorm, sconsiglierei entrambi, soprattutto in previsione dell'ablazione con RF.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente
Egregio Dottore,
grazie ancora per i suoi preziosi consigli che terrò in grande considerazione.

Cordiali Saluti