Utente
buongiorno,
Ho 29 anni e da qualche mese soffro di extrasistole in principio erano poche e non ci davo peso nell ultimo mese sono aumentate e quindi ho deciso di fare dei controlli più approfonditi, ho fatto emocromo ega tsh glicemia colesterolo e sono risultati tutti normali..ho fatti diversi ecg e sono tutti ok , l ultimo esame che ho fatto e che mi ha seriamente preoccupato è stato l holter, il referto è questo : RITMO SINUSALE DURANTE LA REGISTRAZIONE CON MANTENUTA EVOLUZIONE DELLA FREQUENZA IN RAPPORTO AL CICLO NICTEMERIALE ED ALL ATTIVITÀ FISICA, FREQUENZA MINIMI 50/MIN FREQ MAX 135/MIN CONDUZIONE ATRIO VENTRICOLARE ED INTRAVENTRICOLARE IN LIMITI NON EXTRASISTOLE SOPRAVENTRICOLARI,RARE EXTRASISTOLI VENTRICOLARI MONOFOCALI,ISOLATE, NON COPPIE NON SEQUENZE MAI PRECOCI.ASSENTI BRADICARDIE SPICCATE O PAUSE PATOLOGICHE. NON ALTERAZIONI DI RILIEVO DEL TRATTO ST-T. NON SINTOMI SPECIFICI NEL DIARIO PAZIENTE.
La mia preoccupazione deriva dal fatto che sono ventricolari, perchè pare che siano le più pericolose, in più quel giorno che ebbi l holter ne ho avute pochissime rispetto a quelle che ho di solito.
Non sono una fumatrice accanita, max 5/6 sigarette a settimana, caffè solo qualche volta non tuTti i giorni, non è un periodo in cui sono stressata anzi, queste extras mi sono iniziate a venire proprio dopo essermi sposata e quindi ero molto più rilassata e tranquilla ( ed anche molto serena)ho sempre fatto attività fisica(che ho abbandonato proprio dopo il matrimonio per altri motivi ) e non ho mai avvertito nulla, Mi domando è possibile che mi siano venute per scaricare uno stress pregresso o perchè non faccio più attività fisica ? posso escludere di avere patologie cardiache pericolose da questi esami che ho fatto?ho letto su internte che le extras ventricolari sono pericolose ed alle volte possono causare infarti . Inoltre dato che durante l holter ho avuto moltemeno extras del normale è il caso di ripetere l esame. Sono preoccupata.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma stiamo parlando del niente.
Rare, in italiano significa...non frequenti.
poi sono isolate, monomorfe, mai precoci,quindi del tutto benigne
Smetta di preoccuparsi
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, si è vero che sono rare e tutto quanto, solo che il giorno in cui avevo l holter ne ho avute molte di meno rispetto a quelle che ho normalmente e meno frequenti,pertanto non so se posso escludere assolutamente di aver avuto extrasistole in coppia e se ne avrò in seguito.
questa è la cosa che mi preoccupa maggiormente.
Inoltre in erboristeria mi hanno consgliato di prendere come integratore del magnesio e dell olio di pesce , cosa ne pensa?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
penso che quelle sostanze facciano molto bene alla erboristeria.
Per cio che riguarda il modesto numero di aritmie e la loro benignità',tenga presente che se 120.000 battiti che il suo cuore compie ogni giorno se ci fosse stata qualche aritmia seria, anche asintomatica, si sarebbe visto.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
grazie per le risposte e per aver dedicato del tempo ad una pazza come me :-D, avevo solo bisogno di essere tranquillizzata, grazie al cielo sono sempre stata bene per tutte queste cose sono novità.
grazie ancora

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
dovere signora
Si tranquillizzi
saluti
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore, gradirei aggirnarla in merito ai miei esami, oggi ho fatto l ecocardiogramma e questo è il referto consegnatomi :
Ventricolo sinistro di normali dimensioni,spessori,cinesi regionale funzionale sistolica e diastolica.
Non Valvulopatie evidenti,bulbo ed atrio sinistro nei limiti.
Ventricolo destro di normali dimensioni.
Pericardio indenne.
Ecocardiogramma normale.
P:S. Assenza di cardiopatia organica.
extrasistolia ventricolare isolata a probabile origine da infindibulo destro, in assenza di cardiopatia.
utile integrare esame ecg da sforzo a cicloergometro.
Mi chiedo ,
che tipo di referto è questo? a me sembra abbastanza normale,se è cosi perchè devo fare un ecg sottosforzo?
grazie per l attenzione dottore.

[#7] dopo  
Utente
Inoltre, se sottosforzo dovessero esserci episodi di extrasistolia ventricolare cosa vorrebbe dire..? aumenterebbe il rischio di infarto ?
Le chiedo massima sincerità dottore,
Grazie.

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Complimti al Santone che ha scritto (se fosse vero) :

extrasistoli ventricolare a probabile origine dall'infundibulo ventricolare destro"
Gli faccia avere il premio Nobel per la medicina .

Detto questo esegua una priva da forzo al cicloergometro.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore ,credo comunque che il collega abbia risposto così perché ha consultato il mio holter..questo punto
Mi chiedo se ho un cuore sano perché devi fare ulteriori accertamenti?se avessi delle extrav sotto
Sforzo cosa vorrebbe dire ?c'e rischio di displasia ?se è' no perché ?
Grazie ancora !

[#10] dopo  
Utente
Cmq appunto perché ha consultato il mio holter sull anamnesi mi ha scritto extrav a probabile morfologia bbsx(probabile origine da infindibulo destro ). E poi sul referto ha scritto quello che ho citato sopra.

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le aritmie che aumentano con lo sforzo son sempre da valutare con attenzione. Esegua la prova.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
Certamente ..ma a cosa potrebbero far riferimento se le avessi
Sotto sforzo

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi guardiamo come risulta l esame no?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza