Utente
Buonasera. Stamattina ho fatto la visita sportiva. Il medico mi ha detto che ho raggiunto i 200 battiti sotto sforzo e che alla mia etá non va bene. Ho 23 anni (24 il prossimo mese). Ho sempre fatto sport (danza) e ma ho smesso piú di 5 anni fa e ora voglio riprendere l'attivitá fisica con la zumba. Facendo una ricerca veloce in internet ho trovato che in realtà i 200 battiti sotto sforzo alla mia etá sono abbastanza normali. Quindi ora sono un po' confusa e richiedo il vostro consulto. Un'altra cosa che mi ha lasciata perplessa è questa: io sono circa 6 kg in sovrappeso e ho detto al medico che voglio fare zumba anche per dimagrire, ma lui ha detto che zumba non va bene per dimagrire, che piuttosto dovrei fare aerobica. Li per li non l'ho voluto contraddire e sono stata zitta ma poi a casa ripensandoci mi son detta "Ma la zumba è aerobica!" Anche su questo richiedo una vostra delucidazione. Sperando in una pronta risposta, vi saluto.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi il portare a 200 bpm un cuore sotto sforzo e' stata una scelta del suo cardiologo.
Alla sua eta' bastaba tranquuillamente raggiungere i 180 bpm per dare valore al suo esame.

QUindi se ha raggiunto tale frequenza senza aritmie o altri segni....beh complimenti

FAccia la danza che vuole, che tra l'altro e' il miglior sport per ogni cuore

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dott. Cecchini per la sua risposta. Io ho fatto lo step per raggiungere il mio ritmo cardiaco massimo (così credo sia) e poi mi è stata rimisurato il cuore, segnando così i 200, dopo circa 5 minuti di step. La cardiologa che mi ha fatto questo esame non mi controllava mentre facevo lo step

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il test dello scalino (test di Master) non serve sostanzialmente a niente dal momento che non si vede cio' che accada durante lo sforzo.

Non viene impiegato penso neppure nel Burundi...penso.

la prova da sforzo puo' essere massimale ma con costante monitorizzazione.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza