Utente
buongiorno gentili dottori
ho vent'anni e pratico sollevamento pesi da circa un anno. lo svolgo "fai da te", e ho aumentato gradualmente i carichi con il passare del tempo. essendo una persona seria, ho voluto praticare questo sport con costanza e in modo "agonistico", arrivando ad esercitarmi dalle quattro alle sei volte a settimana, ogni volta di una durata di circa un'ora, complessivamente circa 6 ore a settimana.
vi confesso che sono al primo anno di medicina, e come quasi tutti gli studenti di medicina, innanzitutto mi sono adoperato con l'idea di migliorare la mia salute, perchè infatti la prima ragione per cui ho iniziato a fare palestra era proprio quella di migliorarmi, dato che prima facevo la vita da sedentario.
poi è ovvio che la palestra mi affascinava anche per l'aspetto fisico di coloro che la praticano, insomma tutti vorrebbero avere un corpo appunto da "palestrato". io ero straconvinto che un corpo del genere nascondeva al suo interno una salute eccellente, ma credo di essermi sbagliato, o almeno vorrei un parere da voi miei futuri colleghi.
da poco ho scoperto il "dark side" di questa disciplina, vi elenco tutto quello che ho trovato:
- l'attività anaerobia del sollevamento pesi provoca un'ipertrofia cardiaca, con ispessimento della parete del ventricolo sinistro, che alla lunga può portare ad ictus o cose del genere
- sollevare pesi abbastanza consistenti provoca un aumento spropositato della pressione sanguigna, andando alla lunga a rovinare i vasi sanguigni e il cuore stesso. ho addirittura letto che sollevare un peso superiore al proprio peso può provocare uno scoppio dell'aorta
- praticare attività agonistica, qualunque essa sia, è nociva per la salute della persona, questo è riferito al mio caso specifico, dato che comunque le mie sei ore circa alla settimana non sono poche
- per finire ho letto un articolo in cui si davano delle "stelle" per indicare quanto sia benefico un certo sport. fare sollevamento pesi aveva solo due stelle su cinque, meno del tennis, del ciclismo e di tutte le attività aerobie in generale
insomma, di fronte a tutte queste notizie, potete immaginare come mi sono sentito, come se mi fosse crollata la terra da sotto i piedi. mi immaginavo già fra vent'anni, a sfoggiare il mio fisico di fronte agli altri miei coetanei sedentari, e invece a quanto pare è già tanto se ci arrivo a quarant'anni, sperando non mi venga un infarto.
adesso sono proprio ad un crocevia, da una parte dico a me stesso: " dai smettila di rovinarti la salute e finiscila qua, fai attività aerobica e butta via tutti i pesi che ti sei comprato", dall'altra penso: " ho un corpo sicuramente migliorato esteticamente, lo voglio buttare via così, dopo aver buttato via così tante energie e impegno in quest'anno?". bho mi trovo veramente spaesato, è come se mio fratello, che sta appiccicato al computer tutto il giorno, abbia una salute migliore della mia, sebbene io abbia fatto di tutto per migliorarla la mia.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la pesistica é il peggiore sport per il cuore.
se continua avrà una bella jaguar con un more della panda.

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
grazie dottor Cecchini per la risposta
continuando con la sua metafora, come faccio ad avere una bella ferrari con un motore potente?
recentemente ho letto un articolo interessante che sosteneva che un giusto connubio tra attività anaerobica con attività aerobica giova al cuore e alla salute in generale, perchè si è visto che dall'attività anaerobica si ottiene alla lunga un abbassamento di pressione, ma un irrigidimento dei vasi sanguigni, che può essere ostacolato con l'innesto di attività aerobica che ne promuove invece l'elasticità. lei che ne pensa? se ad esempio abbasso il numero di ore in palestra da 6 a 4, e ci aggiungo alla fine di ogni ora di palestra 20 minuti filati di cyclette, potrei raggiungere quello descritto precedentemente?
mi sembra lecito farle sapere il mio stile di vita: innanzitutto cerco di seguire una dieta più sana ed equilibrata possibile; di mattina fette biscottate integrali con marmellata e un po di latte di riso, a mezzogiorno pasta integrale o pasta di semi di lino con verdure, pomeriggio una banana più latte di riso, a cena carne bianca e fagioli o lenticchie, niente dolci, caramelle etc.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
faccia ciò che crede.
il cuore é suo e lei é maggiorenne

saluti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
dottor Cecchini
oltre a questa fugace risposta avrei voluto un suo parere su quanto detto prima, cioè sul connubio tra i due tipi di attività fisica. dalla sua risposta mi pare di aver capito che non vada bene, ma, in quanto futuro medico, vorrei capire meglio i processi e le dinamiche che subisce il corpo attraverso questo tipo di attività, processi che permettono di avvalorare la sua tesi, di cui non dubito la veridicità.
però sa, sono uno a cui piace andare a fondo delle cose, e chiede sempre il motivo per cui mi vengono dati alcuni consigli. sul fatto che la palestra faccia male, siamo tutti d'accordo e ne ho compreso il motivo, ma un giusto bilanciamento tra attività anaerobica ed aerobica invece, è anch'esso sbagliato?
io vorrei fare tesoro dei suoi consigli, dato che al momento sull'argomento ne sa più lei di me, quindi le chiedo un'altra volta, qual'è lo stile di vita più salutare per una persona normale, senza malattie o problemi patologici?
grazie comunque per avermi risposto e per l'attenzione, essendo consapevole che lei interviene gratuitamente su questo sito.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Camminare ed andare in bicicletta. Almeno un ora al giorno . Il
Lavoro
Isometrico che viene banalmente detto anaerobico non fa bene ad alcun cuore .
Quindi mentre
Me fa è meglio è.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
grazie dottore
un'ultima cosa, la dieta che faccio va bene?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certamente sì
Arrivederci
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso