Utente 463XXX
Salve gentili dottori,
Sono una ragazza di 29 anni e volevo avere un vostro parere riguardo a dei sintomi che sto avvertendo da un paio di settimane.
Questi dolori vanno e vengono, a volte durano per pochi secondi, altre volte invece durano tantissimo.
Ieri mattina, appena mi sono alzata dal letto, ho avvertito un forte dolore al petto e senso di oppressione, inoltre questo dolore si espande anche alle spalle, braccia, collo e schiena, soprattutto quando provo a fare respiri profondi.
Ho cercato di stare a riposo tutto il giorno per vedere se ci fosse qualche miglioramento, ma nulla, difatti appena mi sono alzata dal letto per cenare, i dolori continuavano ad esserci e ho avuto anche delle vertigini.
Essendo molto ipocondriaca questi sintomi mi spaventano parecchio così ho provato a far pressione con le dita su diversi punti, ovvero al centro del petto, sotto le clavicole e al collo, è ho notato che al tatto questi punti mi fanno male.
Aggiungo anche che circa 3 settimane fa sono stata al pronto soccorso perché avevo nausea, mal di stomaco e dolore al fianco destro, i medici, dopo avermi controllata mi hanno fatto un'ecografia addominale e mi hanno detto che ho il fegato disomogeneo; inoltre soffro di colon irritabile e gastrite.
Soffro anche di attacchi di panico da 10 anni e ansia (che in quest'ultimo periodo si sono fatti risentire).
Come ho detto prima sono molto ipocondriaca e quindi ho paura che possa trattarsi di cuore anche perché ho provato con antidolorifici e questi dolori non spariscono, anzi sembrano aumentare.
Attendo una vostra risposta.
Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
"ho provato a far pressione con le dita su diversi punti, ovvero al centro del petto, sotto le clavicole e al collo, è ho notato che al tatto questi punti mi fanno male."

e' proprio questa caratteristica che esclude l'origine cardiaca dei suoi sintomi.
In piu' la sua ansia e panico contribuisciono ad amplificare la sua sintomatologia.
L' ansia ed il opaznico sono vere e proprie malattie e come tali debbono essere curate, da uno specialista che certo non puo' essere il cardiologo.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Grazie dr. Cecchini per la celere risposta, è stato gentilissimo e la sua risposta
mi rincuora molto.
Un'ultima cosa, al tatto però non sempre questi punti fanno male e aggiungo anche quando mi stanco, il dolore lo sento più forte.
Posso comunque escludere malattie al cuore e altro?
Avrei una curiosità da chiederLe, ovvero, quanto tempo possono durare i sintomi di un infarto o altre malattie legate al cuore.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il dolore infantile dura poche ora se non trattato
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza