vena  
Utente 473XXX
Buonasera dottori sono qui a scrivere nuovamente per una questione che mi preoccupa. Vi spiego ,ho notato già giorni fa mentre pranzavo che facendo determinati gesti facciali al tatto sentivo la vena del collo sinistra a destra nulla, non gli ho più dato peso ed ho proseguito ovviamente con la routine quotidiana fino a ieri che sono stata in palestra e la scorsa notte ho avvertito dolori al collo lato sinistro e dolore al braccio e petto anche alla palpazione credo dovuti a qualche sforzo o movimento errato.il punto è che questo dolore al collo che comunque, anche se diverso per sede ho spesso in quanto soffro di dolori cervicali ,mi ha fatto notare appunto come la mia vena del collo a sinistra sia più evidente oltre che palpabile specie ripeto in determinati movimenti facciali o colpi di tosse o in movimenti im cui sono rigida.cio' che chiedo è se è normale che ci sia differenza di visibilità della vena sinistra a differenza della destra che invece non mi sembra vedere e se è anche normale che si gonfi nelle situazioni suddette ovvero anche per una semplice espressione facciale e poi il dolore che ho al braccio petto e che si irradia al collo il corrispondenza della stessa vena secondo voi è dovuto a cosa ? Sono preoccupata possa trattarsi di un problema alla vena.il dolore mi limita molti movimenti come alzare il braccio o portarlo dietro il collo.potreste gentilmente darmi un vostro esperto ed obietivo parere ed eventualmente dirmi come comportarmi quindi se devo rivolgermi a qualcuno e se si a chi? Vi ringrazio in anticipo spero in una risposta il prima possibile. Scusate se ho disturbato ancora ma vorrei capire se trattasi di un sintomo da approfondire. Porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La vena giugulare esterna e' spesso visibile, specie con terminati movimenti o aumento della pressione addominale comprei i colpi di tosse.
Non si preoccupi

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Innanzitutto sento di doverla ringraziare per avermi risposto nonostante l'abbia stressata precedentemente con altri consulti e le rinnovo i miei complimenti per il suo essere così tempestivo nel rispondere e molto professionale.detto ciò le chiedo se permette un'ultima cosa e poi la lascio in pace. Mi ha detto che la cosa è quindi fisiologica però mi chiedo i dolori le fitte che sento dove sta la vena a cosa le atrribuisce? Ovviamente sempre tenendo conto anche di quanto suddetto ovvero dolore al braccio petto che si irradia al collo .attendo una sua risposta che per me sarà importante dato che sento di potermi fidare di lei.se poi dottore ritiene che debba fare qualcosa me lo dica in caso contrario ascolterò ciò che mi dirà. Saluti...

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha dei banali dolori verosimilmente da periartrite scapolo omerale o da cervicalgia irradiati.
Niente a che vedere con la sua giugulare esterna o patologie.

Con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 473XXX

La ringrazio dottore per la sua chiarezza. La saluto e le auguro un buon proseguimento di serata.