Utente 441XXX
Gentili dottori, ad un mio cugino di primo grado, qualche giorno fa, è stato diagnosticato un forame ovale pervio.
Io ho sempre fatto sport (da ragazzino anche a livello agonistico) e, per questo, tutti gli anni mi sottopongo ad una prova da sforzo e ad un ecocardiogramma con doppler. La mia domanda è la seguente: se avessi anch'io un problema del genere, con tutti gli ecocardio fatti nel corso del tempo, sarebbe in qualche modo emerso? Posso stare tranquillo?.
Grazie mille a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La presenza di forame ovale pervio non esprime necessariamente un problema da trattare ed è presente in una larga fetta della popolazione sana. Per avere valore occorre che sia presente anche shunt e questo, anche se non sempre, è diagnosticabile con l'ecocardiografia classica. Se non è mai emerso nulla (nemmeno il sospetto) è difficile che lei ne sia portatore.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica