Utente 494XXX
Buon pomeriggio gentilissimi Dottori,
Qualche anno fa, ho avvertito improvvisamente una fortissima fitta quasi vicino l'ascella sinistra per poi irradiarsi al petto sinistro e trasformandosi in una sorta di senso di oppressione/morsa della durata solamente di una manciata di secondi (15/20 max), scomparendo da sola.
Effettuando anni dopo varie visite al cuore, tutto è risultato nella norma e spiegando al mio cardiologo il tipo di dolore che ho descritto anche a voi, mi ha detto che sarà stato un dolore dovuto ad un colpo di freddo. Infatti, ricordo che prima di questo dolore ero stato esposto a temperature molto basse, ma il dolore è comparso dopo essere rientrato a casa da almeno 30 minuti (dove faceva molto caldo per l'impianto di riscaldamento acceso).
Detto ciò, il dolore che vi ho descritto, secondo voi, è riconducibile al cuore? Se non fosse riconducibile al cuore, è possibile che sia stato provocato da uno sbalzo di temperatura (freddo esterno/caldo dell'impianto di riscaldamento) anche se ho avvertito il dolore dopo un bel po' di tempo aver subito questo sbalzo di temperatura?

Grazie mille.

Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
"Qualche anno fa, ho avvertito improvvisamente una fortissima fitta quasi vicino l'ascella sinistra per poi irradiarsi al petto sinistro ...etc etc."

Mi faccia capire...lei mi chiede un consulto su una cosa accaduta anni fa?

Non ho parole...

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Mi perdoni, Dottore.
Posso capire che può sembrare strano, ma ultimamente ho letto moltissimi articoli in cui si afferma che il cuore può dare dei campanelli d'allarme anche anni prima per quanto riguarda malattie cardiache e infatti, per tale motivo mi sono preoccupato e ho chiesto spiegazioni.
Per favore, può rispondere alle domande che ho scritto nel precedente post?
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nessuna delle caratteristiche che lei riporta puo far pensare al suo cuore sia per tipo che per durata del dolore.

Ha tossito per caso in quella occasione?

Con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 494XXX

No Dottore, non ho tossito da ciò che ricordo! Un'ultima cosa: visto che Lei è rimasto allibito poiché ho parlato di un dolore avvertito anni fa, vuol dire che se fosse stato un dolore riferito al cuore,avrei già avuto qualche conseguenza visto che sono passati anni? E con le successive visite cardiologiche (ECG) si sarebbe notato se ci fosse stato qualche problema anche se questo strano dolore l'ho avvertito anni fa?
Grazie mille.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mimpare che lei abbia notevoli problemi di ansia. A 27 anni chiede una diagnosi a posteriori di un dolore avuto anni fa....

Eviti di andare su internet a leggere sciocchezze

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 494XXX

Lei ha tutte le ragioni, Dott. Cecchini, sono una persona estremamente ansiosa e proprio per questo la prego di aiutarmi con un suo consulto. Per farmi stare più tranquillo, vorrei tanto che mi rispondesse a queste domande: se questo strano dolore fosse stato collegato al cuore, poiché sono passati degli anni, avrei avuto già qualche conseguenza? Con i vari ECG effettuati negli anni si sarebbe notato se avessi avuto problemi al cuore collegati a quello strano dolore acuto anni fa? Poi lei mi ha chiesto se in quella occasione ho tossito: mi può spiegare il motivo?
Mi scuso per le molte domande e per la mia forte ansia, ma per favore mi risponda a queste domande.
Grazie mille.

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le ho chiesto se aveva tossito perche secondo il suo ragionamento patologico allora se a 12 anni avesse avuto una faringite potrebbe aver sviluppato una malattia reumatica.
Se avesse avuto tosse che so...un arubercolosi, oppure una embolia polmonare ...una pleurite ...

Comprende da se che lei deve farsi curare da specialisti dell ansia e non da un cardiologo

La sua malattia è la paura di avere malattie, e questa è di pertinenza psichiatrica , se vuole star meglio e possibilmente guarire

Un caro saluto

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza