Cuore in gola, percepire il battito

Buongiorno gentili dottori, ho da un po' di tempo un sintomo a cui forse in precedenza non avevo mai fatto caso, ma che ora un po' mi preoccupa.
Mi basta alzarmi, piegarmi, sollevare qualcosa, compiere il minimo sforzo per sentire il cuore in gola. Ma c'è una particolarità che mi ha colpito: quando poi ascolto il battito, è perfettamente normale, al massimo lo avverto più "forte" ma non più veloce. In genere ho 70 battiti al minuto, talvolta un po' di più, a riposo assoluto (come a letto) talvolta anche 60. Non sono tachicardica.
Per via di una dispnea poi attribuita all'ansia ho effettuato ECG ed ecocardiogramma poco tempo fa. Sono lievemente anemica, ma non essendo tachicardica dubito che il motivo di questa sensazione sia da attribuire a questo.
In realtà faccio lunghe camminate tra salite e discese ogni giorno ma la sensazione di cuore in gola in quel momento praticamente non c'è, al massimo per poco. Mi chiedo però perché, allora, se mi piego, mi alzo, sollevo qualcosa, avverto questa sensazione.
Devo fare altri approfondimenti per il cuore ? Potrebbe esserci qualche problema? Spero di essermi spiegata.
Grazie a chi risponderà!
Cordialità
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
Esegua un Holter dell 24 ore

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie. Da quanto scrivo le possono sembrare sintomi cardiaci allora?
Eseguirò l'accertamento che mi ha indicato, grazie ancora!
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
Puo' darsi che come tutti noi abbia delle banali extrasistoli

si tranquillizzi
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, la ringrazio molto.
Oggi provvederò alla prenotazione dell’Holter, di cui poi se vorrà le invierò i risultati.
Volevo dirle che, ad esempio, ieri sera sdraiata a letto percepivo il mio battito cardiaco, che però era lento (normale). Per un po’ sono riuscita ad avvertirlo spontaneamente, nel petto. Poi è passato.
Sono sincera, il mio timore (che spero possa essere “sfatato dall’Holter, anche se so che il rischio zero non esiste) è che questi sintomi possano essere spie di aritmie maligne. Che siano, insomma, sintomi che le precedono.
Può essere così? Quando però ascolto il polso, il battito non è aumentato, in quei momenti, solo che lo percepisco. Il medico di base attribuisce tutto all’ansia, ma farò l’Holter ugualmente.
Grazie di cuore e buon lavoro.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
Non vedo perche debbano essere maligne.
Quando ha un po' di tosse pensa forse subito alla tubercolosi?

Andiam,o si tranquillizzi

cecchini

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test