Utente
Buongiorno gentilissimi Dottori,
Come da titolo del post, vorrei chiedere un'informazione riguardo i valori della frazione di eiezione e della PAPs: leggendo un mio reperto ecocardiografico del 2014 (tutto nella norma secondo il cardiologo), ho notato che la mia frazione di eiezione era pari al 68% e la PAPs a 22 mm Hg.

A Dicembre 2018, quindi 4 anni dopo, ho effettuato un altro ecocardiogramma da un altro cardiologo e, di conseguenza, utilizzando uno strumento ecocardiografico diverso rispetto a quello utilizzato nel 2014, ho notato che la mia frazione di eiezione è scesa al 60% e la PAPs aumentata a 25 mm Hg.

Detto ciò, vorrei chiedere se è normale avere un'oscillazione dei valori della F.E. e della PAPs e se, quindi, è tutto a posto. Oppure, bisogna valutare attentamente questa diminuizione della F.E. da 68% a 60% e l'aumento della PAPs da 22 mm Hg a 25 mm Hg.

Mille grazie.

Distinti saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono tuti valori normali ele differenze insignificanti sono legati a tantissimi fattori (assunzione di liquidi, frequenza cardiaca, etc.)
Lei non ha alcun problema

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, Dottore.
Vorrei cogliere l'occasione per parlarle di un'altra cosa: io ho familiarità ipertensiva, in quanto mio padre è iperteso da almeno 20 anni. Per tale motivo, qualche volte controllo i valori pressori con un normale strumento per la misurazione della pressione domestico digitale e oggi, intorno alle 12.30, ho effettuato varie misurazioni durante le quali ho notato dei valori molto alti che mi hanno preoccupato molto. Il range di queste misurazioni di oggi per la sistolica andava da 135 a 159 e per la diastolica da 80 a 98.
In questo caso e in base a queste misurazioni, secondo Lei posso essere considerato già iperteso a 27 anni? Se la risposta fosse affermativa, dovrei prenotare un holter pressorio delle 24 h? Oppure può essere considerato normale avere a volte dei valori pressori così elevati?
Mille grazie.
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non si fidi granche' di queste macchinette.
Se la faccia misurare dal suo Medico

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Cecchini,
Le scrivo nuovamente perché mi sono accorto che ieri non Le ho scritto una cosa importante che potrebbe essere correlata ai miei valori pressori un po' elevati: ho assunto per qualche giorno delle pillole di cortisone per un'ernia discale e ho letto che il cortisone può far aumentare i valori pressori.
Infatti, ieri ho misurato la pressione dopo aver assunto le pillole di cortisone e dopo aver bevuto un paio di caffè.
Ciò ha potuto contribuire all'aumento dei valori pressori?
Inoltre, stamattina ho misurato di nuovo la pressione non avendo preso né la pillola di cortisone, né caffè perché volevo effettuare una prova e i valori sono stati i seguenti: il range di massima oscillava dai 120 ai 133 e il range di minima da 68 a 82. Tali valori sono buoni?
Infine, vorrei chiederLe delle delucidazioni in merito all'essere considerati ipertesi: ho letto in molti articoli che una persona è considerata ipertesa nel momento in cui i valori pressori sono COSTANTEMENTE al di sopra dei 140/90. Se ciò fosse vero, vuol dire che io non sono iperteso dato che proprio stamattina i miei valori non hanno superato 133 mm Hg per la massima e 82 mm Hg per la minima?
Aspettando una Sua risposta, Le auguro una buona giornata.
Grazie mille.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sicuramente il cortisone aumenta i valori pressorio grazie alla sua attività sodio ritentiva
Quindi se vuole essere tranquillo dei suoi valori pressori programmi un ABPM cioè un holter pressorio

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Mille grazie, Dottore.
Ho seguito il Suo consiglio e ho prenotato un Holter pressorio delle 24 h che effettuerò Lunedì.
Vorrei chiederLe, però, un'ultimissima delucidazione: essendo una persona molto ansiosa, questa mia ansia potrebbe influire sull' holter pressorio? Glielo chiedo, perché conoscendomi già so che la mia ansia aumenterà sapendo di avere addosso per un'intera giornata l'apparecchio che dovrà valutare la mia pressione.

Aspettando una Sua risposta, La saluto.

Grazie mille.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Al suo cuore non interessa se lei sia ansioso, arrabbiato o contento se vince al totocalcio.
Se la pressione arteriosa risultasse levata andrebbe curata

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Certo Dottore, questo mi è chiarissimo.
Intendevo un'altra cosa: essendo ansioso, quasi sicuramente il mio stato d'ansia aumenterà a causa del fatto che saprò di avere collegato un apparecchio per la misurazione della pressione e, quindi, avrei uno stato d'ansia più elevato rispetto a quello che ho normalmente.
Tutto ciò non potrebbe "falsare" l'esame e, quindi, avere dei valori pressori più elevati rispetto a quelli che ho normalmente?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non falsa niente...se lei e' agitato per 24 ore e questo portasse a valori elevati costantemente lei dovrebbe essere curato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Grazie mille, Dottore.
Se per Lei va bene, quando avrò i risultati dell'holter glieli scriverò per avere un parere.

Distinti saluti.

[#11] dopo  
Utente
Buon pomeriggio Dott. Cecchini,
Proprio in questo momento sto effettuando l' holter pressorio che si concluderà domani alle 13.30.
Devo dire che tale esame sta aumentando il mio stato d'asia e per tale motivo sto visionando tutte le misurazioni dell' apparecchio che ho addosso! Purtroppo, i valori della pressione sono davvero alti: variano da 136 a 168 per la massima e da 90 a 120 per la minima. Sono davvero terrorizzato. Non ho mai avuto tali valori. Secondo Lei, tali valori possono essere influenzati dallo stato d'ansia che ho a causa dell' holter?
Mille grazie.
Distinti saluti.

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gli apparecchi seri non fanno vedere i valori pressori sul dispèlay durante l'esame.
Detto questo cerchiamo di usare termini corretti per le proprie sensazioni...


si e' terrorizzati quando muore un figlio, non quando due stupidi valori pressori sono elevati.

Andiamo..

Quando avra' il responso se vuole ce lo comunichi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente
Buon pomeriggio Dott. Cecchini,
Ho appena ritirato l'esito dell'holter pressorio e, purtroppo, la mia paura dell'ipertensione era fondata. Di seguito, scrivo l'esito:

I valori pressori rilevati evidenziano, nel corso della normale vita di relazione, un quadro di ipertensione arteriosa sisto-diastolica, in media, di grado lieve, in alcune rilevazioni di grado moderato. Presenza di calo fisiologico notturno.

Valori pressori globali: 130/90 mmHg
Valori pressori in attività: 136/92 mmHg
Valori pressori a riposo: 116/78

Sulla base dei valori standard, l' ABP consiglia:
- 24 ore SIS e DIA ipertensione (131/90 mmHg)
- Sveglio SIS e DIA ipertensione (136/93 mmHg)
- Sonno SIS normale (117 mmHg) e DIA ipertensione (78 mmHg)
- L'avallamento nel sonno è 14% SIS e 16% DIA. Più profondo è normale.

Mi può dare un Suo parere?
Il cardiologo che ha effettuato l'holter mi ha detto che non è già ipertensione vera e proprio in quanto i valori non sono altissimi, ma un inizio di ipertensione. Ed inoltre, essendo una persona molto ansiosa, il cardiologo mi ha detto che tali valori possono essere influenzati certamente dall'ansia ed, infatti, durante tutta la durata dell'holter sono stato in ansia, in qualche ora di più e in qualche ora di meno.
Inoltre, vorrei chiederLe anche un'altra cosa: visto che il cardiologo è stato molto sbrigativo, mi ha solamente detto che bisogna effettuare altri esami come eco o radio (non ricordo bene) del rene, ecg, analisi del sangue ed ecocardio. Premetto che ho effettuato un ecocardiocolordoppler a Dicembre 2018 da cui è risultato tutto nella norma; le analisi del sangue le ho effettuate a Settembre 2018 ed è risultato tutto nella norma; a Giugno 2018 ho effettuato ben 2 ECG a distanza di una settimana dai quali è risultato tutto perfettamente normale. Quindi, vorrei chiederLe quali altri esami bisogna effettuare per avere la certezza che questo inizio di ipertensione sia collegato all'ansia? O, per meglio dire, anche secondo Lei leggendo i risultato dell'holter, si tratta di un inizio di ipertensione?
Mille grazie.
Distinti saluti.

[#14]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I valori indicano una ipertensione diastolica che va curata. (non ha indicato i valori di frequenza medi minimi e massimi...)
Esegua un doppler delle arterire renali, un dosaggio della potassemia, ed un ecografia dei surreni.
Mangi senza sale aggiunto nei cibi, cammini almeno un'ora al giorno e beva due litri di acqua al di.
Se la diastolica si attestasse sempre sui 90 mmHg lei dovra' intraprendere una terapia farmacologica.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente
Dottore di seguito Le scrivo i valori medi:
Globale
SIS: Med.= 136 ; Max= 178 ; Min= 99
DIA: " 90 ; " 127 ; " 59
FC: " 73 ; " 128 ; " 53
PAM: " 104 ; " 139 ; " 73
PP: " 42 ; " 75 ; " 16

Carico PA SIS: 55% di letture SIS > 125 mmHg
Carico PA DIA: 65% di letture DIA > 80 mmHg
Avvallamento: riduzioni 14% SIS e 16% DIA durante il sonno

Sveglio
SIS: Med= 136 ; Max= 178 ; Min= 99
DIA: " 93 ; " 127 ; " 59
FC: " 77 ; " 128 ; " 53
PAM: " 108 ; " 139 ; " 73
PP: " 43 ; " 75 ; " 16

Carico PA SIS: 39% di letture SIS > 140 mmHg
Carico PA DIA: 56% di letture DIA > 90 mmHg

Mentre dorme
SIS: Med= 117 ; Max= 137 ; Min= 108
DIA: " 78 ; " 93; " 66
FC: " 61 ; " 73; " 56
PAM: " 91 ; " 106; " 80
PP: " 39 ; " 47; " 30
Carico PA SIS: 35% di letture SIS > 120 mmHG durante il sonno
Carico PA DIA: 30% di letture DIA > 80 mmHg durante il sonno


Dottore, Lei mi ha parlato di ipertensione diastolica. Ciò vuol dire che i valori sistolici sono nella norma? Perché il dottore che ha effettuato l'holter nel referto ha scritto "ipertensione sisto-diastolica"

Inoltre, questi valori possono essere stati influenzati dall'ansia? Glielo chiedo perché durante i vari controlli fatti in vita mia e, quindi, anche gli ecg effettuati pochi mesi fa, la mia pressione era nella norma.

Grazie mille.

[#16]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta i valori sistolici sono sostanzialmente accettabili. Per cio' che riguarda l'ansia non penso che abbia influito granche 'bnel suo caso perche' come vede la frequenza cardiaca e' stata sostanzialmente normale.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#17] dopo  
Utente
Grazie mille, Dottore.
Effettivamente, mi ha fatto notare che i battiti cardiaci erano normali. Ma, in ogni caso, ho avuto costantemente un senso di agitazione e ansia durante l'holter. Questo non ha potuto comunque influire anche i battiti erano normali?
Inoltre, vorrei seguire il suo consiglio e quindi effettuare tutti gli esami che mi ha scritto. Se tutti gli esami dovessero dare risultati normali, allora vuol dire che questa mia ipertensione è dovuta ad uno stato emozionale sempre agitato?
Infine, vorrei chiederLe quale è l'aspettativa di vita per un ragazzo di 27 anni, come me, che sta iniziando a soffrire già di ipertensione? Glielo chiedo perché ho paura che una ipertensione già alla mia giovane età potrà compromettere gli organi che attacca, anche se proprio su questo sito ho letto che alcuni Suoi colleghi hanno scritto che un'ipertensione ben curata con una costante terapia farmacologica non puà arrecare nessun danno. E' vera questa affermazione?
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#18]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se e' ben curata si.
Ora smetta di preoccuparsim, spenga il PC e vada a camminare un'ora, e cosi' deve fare tutti i giorni.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#19] dopo  
Utente
Dott. Cecchini, mi perdoni se la disturbo nuovamente, ma ho dimenticato di scriverLe una cosa che ho dimenticato di dire anche al medico che mi ha effettuato l'holter: la settimana scorsa, per un'ernia discale, ho assunto per 3/4 giorni due pillole di cortisone al dì, fino a Mercoledì scorso. Quindi, da Giovedì scorso non prendo più le pillole di cortisone. Tali pillole di cortisone prese per 3/4 giorni fino a mercoledì scorso, possono aver contribuito ad aumentare i valori pressori durante l'holter?
Mille grazie.
Distinti saluti.

[#20]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No
3-4 giorni di cortisone ( poi che cortisonico?) certo non hanno modificato il suo assetto pressorio

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#21] dopo  
Utente
Dottore, se non ricordo male si trattava di Deltacortene.
In ogni caso, mi perdoni per l'insistenza ma non riesco proprio a capire il motivo di questa mia ipertensione. È stato come un fulmine a ciel sereno in quanto durante tutte le visite fatte in vita mia, non ho mai avuto valori pressori al di fuori della norma e devo ringraziare solo la mia ansia che mi ha spinto ad effettuare l'holter, altrimenti chissà quando lo avrei scoperto. Speriamo che si tratti di effettuare solo uno stile di vita più sano e di risolvere tale situazione senza farmaci.
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#22]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Bene
Questo è il 22 esimo post che scambio con lei.
Faccia cio che crede.

Con questo la saluto

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#23] dopo  
Utente
Buon pomeriggio Dott. Cecchini,
Mi perdoni per il mio insistente disturbo, ma la prego di rispondermi un'ultima volta: ho letto spesso in vari articoli che con l'avanzare dell'età anche la pressione arteriosa aumenta. Quindi, se ciò fosse vero, vuol dire che se riuscissi ora a far rientrare la mia pressione diastolica nei limiti senza farmaci ma solo con uno stile di vita sano, comunque in futuro la mia pressione aumenterà fino a diventare di nuovo elevata? Oppure non è un dato matematico che la pressione con gli anni diventerà elevata in soggetti che, come me, già in giovane età presentano valori pressori piuttosto elevati? (Ovviamente continuando ad avere uno stile di vita sano).
P.S.: inoltre, vorrei dirle che quando mi è stato "impiantato" l'holter, l'infermiera non ha effettuato alcuna taratura del macchinario e non ha effettuato una prova con uno sfigmamometro professionale per avere la certezza che l'apparecchio dell'holter funzionasse e ho letto che queste prove devono essere effettuate prima dell'holter. Inoltre, per l'intero periodo dell'holter, ho tenuto l'apparecchio al di fuori della sacca che mi è stata "montata" per contenere l'apparecchio. L'ho tenuto sempre nella tasca dei pantaloni o sul letto quando ero sdraiato perché volevo vedere i valori pressori ad ogni misurazione. Tutto ciò che le ho appena scritto (le prove non effettuate dall'infermiera e l'apparecchio tenuto al di fuori della sacca che mi ha messo l'infermiera) possono aver contribuito a "falsare" i risultati, ad esempio per una errata taratura dell'apparecchio o perché ho tenuto l'apparecchio non nella sacca ma in posizioni errate?

Sperando in una Sua risposta, La saluto.

Mille grazie.

[#24]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi discuta queste cose con chi le ha messo l holter.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#25] dopo  
Utente
Buon pomeriggio Dott. Cecchini,
Vorrei chiederle un'informazione: avendo avuto una pressione diastolica durante l'holter un po' elevata, secondo Lei dovrei effettuare un ecocardiocolordoppler per verificare se tali valori pressori hanno creato danni al cuore? Premetto che ho effettuato un ecocolordoppler cardiaco due mesi fa dal quale è risultato tutto nella norma. I valori pressori un po' elevati possono creare danni in soli due mesi? Grazie.
Cordiali saluti.

[#26]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Assolutamente no

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#27] dopo  
Utente
Grazie mille.
Distinti saluti.