Una stenosi congenita della valvola polmonare, il cardiologo ha ritenuto che non fosse grave

Sono una ragazza di 21 anni, premetto che soffro di ansia e quindi mi capita a volte di avere il fiato corto anche solo per l’ansia.
Facendo una visita cardiologica per la palestra ho scoperto di avere una stenosi congenita della valvola polmonare, il cardiologo ha ritenuto che non fosse grave e che basta un controllo una volta all’anno, ho fatto anche il test da sforzo da cui non è risultata nessuna anomalia, l’unica cosa è che a detta del cardiologo ho raggiunto un po’ prima del dovuto i 200 battiti al minuto ma secondo lui questo è causato dal fatto che sono fuori allenamento. Infatti non mi sono più iscritta in palestra e non faccio allenamento da anni. Quando faccio le scale (5-6 piani) mi viene l’affanno, c’è il pericolo che sia dovuto a questo problema che ho? Come posso aumentare la mia resistenza?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
LA dispnea che lei riporta non e' in relazione alla stenosi della polmonare (che gradiente e' stato calcolato all' eco?).
LA cosa migliore e' che lei cammini almeno un'ora al giorno

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dove dovrebbe essere riportato il gradiente?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,7k 2,9k 2
Nella risposta dell'ecocolordoppler cardiaco che le hanno dato

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test