Utente
Buonasera,
Sono una donna con cardiopatia ipertrofica adesso in fase dilatativa ed episodi di FA e flutter atriali ad altissima frequenza.

Dopo crioablazione nel 2012 non riuscita, 1 anno fa mi è stato impiantato un pacemaker/defibrillatore bicamerale ed effettuata ablazione del setto del noto atrio-ventricolare.

Da quando ho subito questi interventi sono sempre affaticata, anche solo fare pochi scalini mi affaticano.

All'inizio il pacemaker era settato in maniera DDDR, mentre adesso in VVIR.

Da quando è stato cambiato la situazione è peggiorata.

Mi sembra di avvertire quella stanchezza che mi provocava la fibrillazione.

È normale?

Il pacemaker funziona correttamente?

L'ablazione del nodo è stata sbagliata?

Grazie a chi potrà aiutarmi.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Per rispondere alla sua domanda occorre che lei esegua un Holter delle 24 ore

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua cortese e veloce risposta.