Utente
Buonasera dottori, sono unaragazza di 31 anni e nel 2008 ebbi il mio primo attacco di panico dopo una serata di alcool e purtroppo anche droga.
Dopo quella sera tutto cambiò, in parte in meglio perché smisi di usare sostanze e anche di fumare sigarette e cominciai a diventare più responsabile in tutto purtroppo però mi rimase un senso di oppressione al petto e di senso di depressione e paure che mi accompagnò per tanti giorni.
Feci allora una visita da un neuropsichiatra che mi disse di cambiare ciò che della mia vita non volevo.
Da quel giorno il fatto che lui mi disse che non avevo nulla di patologico mi fece stare benissimo e ricominciai a vivere... In questo anni mi è sempre rimasto qualche sintomo credo di origine ansiosa quali senso di soffocamento, fame d aria, impossibilità a fare respiro completo, nodo alla gola, intorpidimenro braccia ecc... Tutto sintomi che esordiscono ma poi finiscono.
Negli ultimi 3 anni però questi sintomi si sono intensificati e oltre a questi ultimi mi sono venute delle fobie immotivate, come per esempio la paura di soffocare mentre mangio, di prendere medicine che mi possano far venire reazioni, di fare troppa attività per paura che il cuore si affatichi... E questa cosa mi sta condizionando molto la vita.
Ogni 2 anni faccio visita dello sport, con ecg dopo sforzo e basale e esami urine e spirometria... Ma anche quando faccio attività fisica sembra che non ho più fiato e mi affatico tanto... Ma gli esami tutti normali.
Sono cominciate in questi 3 anni anche le extrasistole sporadiche avvertite come cuore che sale in gola per un attimo, come un grosso spavento... E poi tanti sintomi psicosomatici come tensione alla lingua o mandibola, tensioni muscolari quasi tutti i giorni e ogni piccolo sintomo che sento del mio corpo lo associo a qualcosa di grave.

Lo scorso anno a febbraio mi accadde una cosa spiacevole, ero a casa e stavo asciugando i capelli, ero un po' di fretta e all improvviso avvertii un colpo forte al centro del petto, come un cannone che rimbombava... Dopo 3 secondi un altro, dopo altri 3 secondi un altro.
cosi parte una tachicardia fortissima e inizio a entrare in panico... Nel frattempo ancora colpi nel petto e la tachicardia non passava...ho chiamato ambulanza e quando è arrivata i colpi e la tachicardia erano diminuiti.
Feci ecg, ecg holter ed eco color doppler e tutto risultò nella norma anche se quei colpi così forti e con tachicardia non sono mai stati registrati e non li ho più mai avvertiti, solo qualche sporadica extrasistole avvertita però in modo diverso.
secondo lei dottore se ho fatto quegli esami al cuore e non hanno visto nulla posso stare tranquilla che erano sintomi di ansia?
O c è qualche esame più approfondito o qualcosa di sospetto?
Non vorrei fosse stata una patologia più grave o un infezione.
I sintomi di respiro corto, fame d aria, bisogno di fare respiro profondo ce li ho ancora spesso ma credo siano attribuibili sempre all ansia.

Scusi per il testo cosi lungo.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente pensi che lei dovrebbe mettersi nelle mani di un buon psicoterapeuta per ottenere una migliore qualità di vita

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, lo farò al più presto.
Volevo dirle un altro sintomo per capirci meglio.. Oltre all attacco di extrasistole che ho avuto lo scorso anno con tachicardia sento sempre il fiato corto e la necessità di fare un respiro profondo.. Nodo alla gola.. Questi sintomi anche lei dice che hanno una causa ansiosa, giusto? Più che altro perché non li ho sempre durante il giorno.. A volte mi capita anche quando faccio molta attivita fisica sembra che non riesca a respirare.. Mi affatico subito, ma poi lentamente con qualche respiro profondo riesco a riprendere fiato.. Forse inconsciamente è sempre la paura.come le dicevo ogni 2 anni faccio giusta dello sport e a maggio dello scorso anno ho fatto ecg holter ed ecocolordoppler e non hanno trovato patologie. Pensa che anche se l ho fatto lo scorso anno posso star tranquilla?
Da più di 2 mesi però ho un altro sintomo che mi affligge e che non capisco se è di natura ansiosa, muscolare, scheletrica, circolatoria o neurologica.. Sento la gamba sinistra come più stanca del solito.. Come se avessi all interno Dell acido lattico pur non facendo attività. Sembra che parta dal gluteo una sorta di sciatica, non è dolorosa e non ce l ho tutti i giorni..il mio medico di base non mi ha nemmeno visitata ma mi ha detto che non può avere cause circolatorie perché avrei avuto dolore forte ed edemi o gonfiori, cosa che non ho. Può essere qualcosa legato al cuore? Data anche la parte sinistra.. O pensa sia qualcosa di muscolare o altro? Quando ho preso l aereo è aumentato moltissimo il fastidio in una fase di atterraggio.. Ma poi negli altri due atterraggi qualche giorno dopo niente..non capisco se è un sintomo psicosomatico di tensione ad esempio visto che sono sempre molto contratta sulle spalle e lombare soprattutto sinistri o se c è una causa diversa e più grave. Secondo la sua esperienza dato tutto quello che le ho raccontato anche dei sintomi ed esami precedenti lei cosa pensa dottore?
Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
paiono attacchi di panico...
Per questo le consiglio il parere di uno specialista
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Va bene, appena potrò farò visita psichiatrica.

Comunque se ho fatto le visite al cuore a maggio è non c era niente e soffro cmq di ansia da 10 anni.. I sintomi che ho di fame d aria, respiro corto oppressione al petto ecc è più probabile che siano attribuito all ansia che a un disturbo del cuore? Ho 31 anni. Solo la gamba è un disturbo degli ultimi 2 mesi ma va e viene quindi spero sia muscolare o psicosomatico

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non alcun sintomo cardiaco

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Ieri studiavo lo scompenso cardiaco perché mi sto laureando in scienze motorie e leggevo i segni e sintomi e quelli primari sono appunto dispnea, oppressione al petto, affaticamento durante esercizio e a volte a riposo.. E mi è salita ancora più l ansia perché sono i sintomo che sento proprio io.. Solo che ho visto che anche sintomo di ansia sono gli stessi perciò non saprei come distinguerli.
Diciamo che avendo 31 anni e avendo fatto visite al cuore a maggio dello scorso anno posso stare tranquilla che non sia il cuore a faticare durante il suo lavoro?
All improvviso mi viene fame d aria e sento il bisogno di fare un lungo respiro per prendere fiato.. A volte non ci riesco poi dopo 2 o 3 respiri ce la faccio.. Che strano..ma sono sintomi che sento da anni, solo che Nell ultimo periodo sembrano avutizzati, ci sono giorni che sembra che questi sintomi in molta parte della giornata.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Rilegga,il,mio,post n 3

è le sconsiglio di consultare il Dott.Google

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Va bene dottore, sarà fatto.
Da stamattina sento anche un altro sintomo strano, come se avessi un blocco alla gola, all altezza della trachea.. Come se non riuscissi per un attimo a respirare..e ci fosse qualcosa che blocca proprio in quel punto mentre respiro, come un forte peso che sembra faccia partire poi una tosse che in realtà non c è.da precisare non sempre ma ogni tot lo sento..
Dato che purtroppo ultimamente stiamo assistendo agli spiacevoli contagi da covid19 e uno dei sintomi è la fatica a respirare mi chiedevo se potrebbe essere un sintomo.. Però non ho febbre, non ho tosse e faccio quotidianamente tutto senza fatica, solo che questa cosa mi affligge un po'.per il covid19 bioagna avere anche febbre, tosse ecc?
Potrebbe essere un ennesimo sintomo ansioso o comunque di poco conto?
Grazie mille

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei deve curare l ansia.
ad ogni modo contatti il suo medico che la può visitare che io,ovviamente , non posso fare

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Misuro spesso la pressione ed é sempre perfetta.. Solitamente 120/70..
Mi è capitato a volte di averla un po' più alta perché soffro di ansia..
Oggi mi è venuto il ciclo ma mi sento anche abbastanza agitata, come se sentissi i battiti del mio cuore.. Come se li avvertissi più forti e veloci.. Incontrollabili.. Ho misurato pressione ed era 129/85 la prima volta e battiti 85.. Dopo 10 minuti 129/82.

Secondo lei è alta? Devo preoccuparmi o può essere dovuto ad una agitazione inconscia temporanea?
Grazie dottore

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono valori di pressione e di frequenza normalissimi...!!

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza