Utente
Salve,
Sono ormai moltissimi anni che ogni tanto sento un bruttissimo sintomo che riguarda il battito cardiaco.
Sento come se il cuore si fermasse per un istante, e poi ricomincia a battere regolarmente.
È un momento in cui sembra che il tempo si fermi, la testa va in confusione e sale subito il panico.

È molto buffo, ma questo sintomo, come anche le extrasistole, le sento sempre in concomitanza con una digestione molto difficile.

Le prime volte che ho avuto questo sintomo, il panico ha avuto la meglio, sono andata al PS e sono stata dimessa con una diagnosi di attacco di panico.
Mi hanno consigliato una vosta cardiologica.
Dalla visita con Ecg non è emerso niente, solo qualche extrasistole giudicata fisiologica.

Mi è capitato altre volte di finire a PS con questo sintomo, ogni volta esami a posto compreso Ecg.

Il fatto è che è una bruttissima sensazione sentire il battito fermarsi per un istante, mi spaventa tantissimo! È possibile una somatizzazione dell'ansia a questi livelli?

Sto facendo un percorso da una psicologa, ma niente mi toglie dalla testa il dubbio di avere un problema al cuore.

Mi sto curando con peridon per lo stomaco.
Ho sempre molta difficoltà nella digestione, che mi porta tachicardia e questo sintomo molto spaventoso.
Ma non trovo giovamento...devo smettere di concentrare la mia preoccupazione sul cuore o dovrei fare esami più approfonditi?

L'ansia, lo stress può davvero causare tutto questo?
Sono molto spaventata...

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che la sua psicologa abbia difficolta' a garantirle una vita serena
Penso che con quache farmaco prescritto da uno specialista lei possa godersi una vita che si merita

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza