Utente
Buongiorno, ho 39 anni e i primi di maggio ho avuto vari attacchi di panico con conseguente ansia e depressione.
Il mio medico curante mi ha prescritto 5 gocce di daparox e Tavor 1mg.
Quello che mi preoccupa e che mi agita sono le palpitazioni che avverto soprattutto la mattina appena sveglia (mi alzo ultimamente stanca e con nausea) e dopo pranzo, spesso i battiti arrivano a 95 e a volte superano di poco i 100.
4 anni fa per un episodio di tachicardia notturna (era morta mia zia improvvisamente, quindi era un periodo molto negativo) ed extrasistoli, feci una visita cardiologica e holter 24h, fu riscontrato solo un lieve prolasso mitralico di rilevanza insignificante e tratto Pq corto.

Soffro anche di esofagite che curo con rabex.
Vorrei chiedere, se questa ansia, fiacchezza e spesso tachicardia possano dipendere dal cuore, andare quindi nuovamente dal cardiologo o è solo ansia.
Spesso ho anche fastidi al petto e sensazioni di fiato corto.
Ho fatto analisi per tiroide, ho una tiroidite cronica autoimmune che nn ha bisogno di cura e anche emocromo è a posto, a parte una carenza di acido folico che ho iniziato a prendere.

Ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nessuno dei suoi disturbi e' riconducibile al cuore e tutti gli esami da lei eseguiti risultano normali

Si tranquillizzi eprtanto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie di cuore per la sua celere risposta.
Allora è tutta ansia che dovrò farmi passare.

Cordiali saluti e buon lavoro