Utente
Vorrei, se possibile, un consiglio sulla possibilità di risolvere un problema pratico che mi condiziona molto da quando ero piccolissima: la paura dei rettili (mi riferisco a quelli del tutto inoffensivi).

D'estate sono sempre agitata e sul chi va là e certe volte rinuncio a gite o camminate per evitare incontri ravvicinati.

Se accade, vado nel panico, mi sento come paralizzata e mi si gela il sangue nelle vene.
Contemporaneamente urlo (o ci provo), serro gli occhi, mi rannicchio su me stessa oppure mi aggrappo a qualcuno vicino.

Ho altri problemi legati ad ansia e depressione ma questa fobia è il problema che forse - spero - è più facilmente risolvibile.

Qualcuno mi ha consigliato di iniziare a guardare immagini legate alla fobia ma dal momento che per me sarebbe molto faticoso, preferisco aspettare che questa strategia mi venga confermata da uno specialista.


Potreste consigliarmi se la psicoterapia può risolvere e, in particolare, quale tipo?


Vi ringrazio!

[#1]  
Dr. Alvise Arlotto

20% attività
8% attualità
0% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2020
Buongiorno, la fobia è un disturbo che può essere trattato molto bene con un psicoterapia cognitivo comportamentale. Il suggerimento che ha avuto non è sbagliato ma sarebbe meglio affrontare il problema strutturando un percorso con un professionista. Le consiglio di provare a contattare un terapeuta nelle sue zone. Mi sembra molto motivata e consapevole riguardo la sua fobia. Questo è un ottimo inizio.
Dr. alvise arlotto

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, Dr Arlotto. Vorrei provare a iniziare a prendermi cura di me. Avevo fatto un percorso di psicoterapia in passato e poi vari altri tentativi ma per ragioni diverse dalla fobia. Ora ricomincerò da questa, così almeno potrò stare di più all'aria aperta.
Buon lavoro e grazie ancora