Utente
Salve! sono una donna di 30 anni. Non ho patologie, soffro però di attacchi di panico e ansia da 15 anni.
Mi capita da un po' di mesi di avere delle fortissime tachicardie durante la notte o al risveglio (circa 3/4 volte al mese).
Mentre riposo all'improvviso mi sveglio con il cuore a mille, i battiti si aggirano intorno ai 150 (misurati con saturimetro al dito). Saturazione 99.
Dopo 20 min di cuore al galappo, tutto ritorna nella norma e continuo a dormire.
Oppure mi capita al mattino, subito dopo l'apertura degli occhi.
È impressionante, appena apro gli occhi inizia la tachicardia o a 150 o a volte in maniera più lieve 110/115.
Questo tipo di tachicardia avviene solo la notte oppure al mattino.
Per il resto della giornata non ho problemi, i battiti a riposo addirittura scendono anche sotto i 60 e normalmente sono tra i 70 e gli 80. Ho una leggera e fastidiosa tachicardia però dopo i pasti, ho sempre la sensazione di essere subito piena e pesante e ho fastidi anche al torace (di riflesso per lo stomaco). La mia pressione è sui 110/80.
Devo premettere però delle cose: da 5 anni assumo un antidepressivo, dropaxin.
Da 2 anni lo sto scalando in maniera molto lenta per permettermi di avere a breve una gravidanza che con tale farmaco non sarebbe permessa.
Da 60gocce (30mg) attualmente prendo 10 gocce (sono arrivata sotto il dosaggio minimo curativo).
Per lo scalaggio mi sto aiutando con farmaci omeopatici che hanno un potere ansiolitico e mi aiutano.
Inoltre ogni anno ho fatto una visita cardiologica perché soffro anche di extrasistolia, per non parlare che ho fatto parecchie volte "visita"al pronto soccorso con ECG nella norma, holter nella norma a parte appunto la presenza di numerose extrasistole che devo dire da un po' di anni si sono molto attutite e non le sento quasi più.
Per lo stomaco mi è stata data una cura che ho seguito e adesso per la gastrite prendo dopo i pasti un antiacido solo al bisogno. Perchè più che acidità il mio problema è il sentirsi pesante e piena subito, per "attivare lo stomaco"mi è stato dato il levopraid, da quel momento non avevo problemi di gonfiore e dolore toracico, però non mi veniva più il ciclo mestruale e ho dovuto sospenderlo. Quando assumevo la dose esatta del dropaxin non avevo nessun problema, nemmeno dal punto di vista dello stomaco, dopo lo scalaggio sono apparsi diversi brutti sintomi.
Ora non so se tutto questo sia collegato allo stomaco o all'ansia (ma io mentre dormo o quando mi sveglio sono del tutto inconscia e senza pensieri avviene tutto in maniera meccanica secondo me) o da appunto un problema cardiaco.
Non è tanto avere 150 battiti tutte queste volte durante un mese?
ho paura che tutto questo possa causare un problema al cuore.
Che ne pensate?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' opportuno che lei ripeta un holter per verificare il ritmo durante questi episodi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la celere risposta.Il problema è che non mi capita sempre,ma in maniera improvvisa 3/4 volte al mese. Dovrei essere fortunata a beccarla proprio mentre ho l'holter.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Beh in tal caso si trovano su Internet dei piccoli registratori che permettono di regsitrare una traccia ecg al momento dell'episodio e scaricarli sul telefonino.
Sono molto utili in questi casi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Volevo chiederle un'ultima cosa per non rimanere con il pensiero. Ma se fosse una tachicardia non sinusale,sarebbe qualcosa di grave?in questi casi rischierei qualcosa di grave?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma lei di ingessa la gamba prima di essersela rotta?

In medicina prima si fa diagnosi e poi se ne ragiona.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Dottore le scrivo dopo qualche giorno per aggiornarla.
Dopo l'ennesimo episodio di tachicardia notturna con frequenza 170 mi sono recata al pronto soccorso dove però al mio arrivo i battiti si erano già normalizzati evidenziando un ECG normale.Esami del sangue della troponina e di magnesio,potassio e glicemia nella norma. Dopo ho fatto una visita al reparto di cardiologia con ecocardio ed è risultato tutto bene. Mi è stato consigliato un ECG dinamico delle 24h (non di più perché la struttura ospedaliera non lo permette). L'holter,che ancora deve essere refertato, non ha evidenziato anomalie e appena verrá refertato glielo invierò.Premetto a malincuore che non ho avuto l'episodio notturno di tachicardia che invece ho avuto la notte successiva purtroppo senza holter.I miei battiti sono arrivati a 157 per pochi minuti per poi tornare nella norma , lasciandomi debolezza addosso.Ho avuto una giornata molto stressante e stancante e mi accorgo che quando ho questo tipo di giornate,la notte mi viene questa tachicardia,come se fosse una sorta di scarica adrenalinica dovuta alla stanchezza e allo stress dell'intera giornata, Non so che fare o che pensare e ho paura di avere qualcosa di grave.

[#7] dopo  
Utente
Dopo l'episodio di tachicardia stanotte è arrivato il ciclo mestruale.Puo essere dovuto a qualcosa di ormonale questa tachicardia?(analisi tiroide tutto ok)

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non ha niente, se non banali tachicardie legate all'ansia.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta.Il cardiologo dell'ospedale mi ha prescritto Cardicor 1,25. Cosa ne pensa di questa terapia? Devo però dirle che durante il giorno ho una frequenza normale con pressione anche 95/65... temo che questo farmaco posso farmi abbassare ulteriormente la pressione e farmi sentire male durante queste giornate afose

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quel dosaggio e' molto bassospecie in relazione al suo peso. lo assuma con tranquillitaì

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11] dopo  
Utente
Gentile dottor Cecchini volevo inviarle il risultato del mio holter via email per avere dei chiarimenti. Risulta una tachicardia max 148 battiti alle 7,30 del mattino, volevo capire di che tachicardia si tratta dato che ho fatto l holter per questo motivo,grazie mille

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore!scusi se la disturbo...sto cercando una gravidanza..il farmaco cardicor 1,25 lo posso assumere lo stesso tranquillamente?intendo sia durante il concepimento che dopo durante la gravidanza?

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Durante la gravidanza è bene non assumere farmaci in genere m
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso