Utente
Buongiorno.
Chiedo il Vostro gentile aiuto in merito alla mia pressione sanguigna.

Nel giugno 2017 un ecocardiogramma riveló una lieve dilatazione dell’aorta ascendente.
Il valore era 39mm.
E la radice aortica ai limiti superiori (37mm).

Il cardiologo mi consiglió di controllare la pressione sanguigna e nel caso ricontattarlo.
Con l’arrivo del freddo la pressione cominció effettivamente a salire, con punte massime di 145/95 fino a non scendere mai sotto i 130/90.
Così il cardiologo nel dicembre del 2017 mi prescrisse il Bifril.

Arrivati alla primavera/estate del 2018, con i primi caldi la pressione cominció a scendere, e il mio medico mi suggerì di dimezzare la dose di bifril.

Arrivati al controllo ecocardiografico di giugno 2018, che confermó i valori dell’aorta come stabili, il cardiologo mi tolse del tutto il bifril suggerendomi di controllare la pressione con il ritorno del freddo e nel caso riprendere la terapia.

Con l’arrivo del freddo nell’inverno 2018 peró la pressione non salì, mantenendosi entro i valori di 120/80.

Al controllo ecocardiografico del 2019 i valori dell’aorta si confermarono stabili ed il cardiologo mi trovó la pressione a 130/90 suggerendomi di controllarla nei giorni seguenti.
Cosa che feci, ma la pressione, con il caldo mi rosultava sempre bassina, anche se non ho preso appunti al riguardo.

Le ultime misurazioni che ho nel diario sono di gennaio 2020, e si attestavano nonostante il freddo a 100-110/63-75.

Arrivati al prese te e con questo caldo intenso, sentendomi parecchio spossato ho cominciato a misurare la pressione scoprendo di avere valori bassi, soprattutto dopo pranzo, nei quali i risultati sono 98/68, 103/63, 100/67 e simili.

Il cardiologo l’anno scorso mi chiese se ero dimagrito, ed in effetti dal 2017 ho perso qualcosa, ma si parla di 3/4 chili.
Peso 72 chili, stabili megli ultimi 7 mesi.

È possibile che un dimagrimento di 3/4 chili possa giustificare il passaggio da una pressione alta a una pressione bassa?

È possibile che i valori alti che riscontravo nel 2017 fossero causati dall’ansia che mi aveva procurato la scoperta dell’ectasia aortica e la paura che fosse causata da ipertensione?

E soprattutto: è il caso di indagare al riguardo?

Ringrazio sentitamente chi vollesse rispondermi.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei abbia dei valori perfetti.
Puo' darsi che quei pochi chili che lei abbia perso abbiano influito.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta, dottore.
Assieme alla pressione bassa sto notando un incremento del battito cardiaco, soprattutto in posizione eretta, quando anche senza muovermi arriva a 90-95 battiti al minuto. Le due cose possono essere correlate secondo Lei?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Assolutamente normali

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille, Dottore, Le auguro una buona estate.