Utente
Buonasera.
Ho bisogno di consultarmi con voi per un farmaco che dovrò prendere.
Dopo vari esami che fatto (holter, prova da sforzo ecc...), il mio aritmologo ha deciso di darmi come beta bloccante cardicor da 2, 5 mg, una capsula al giorno da prendere per un paio di mesi e lo devo assumere alle 12, 00.
Avendo la pressione bassa (specialmente in estate e parliamo 80/50; 75/45; 90/60) rischio di farla abbassare ancora di più??
Potrebbe accadere qualcosa?

Non precisato, però, che ho una tachicardia sinusale.
Spero di aver specificato tutto e che possiate aiutarmi.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
prescrivere un beta bloccante alle 12 è da incompetenti.
ed il,dosaggio che leimriferisce è molto elevato per il suo,peso.
Non so perché le abbiamo dato una dose così elevsta ....ha eseguito un holter , un eco? una prova da sforzoa.

con che risultati?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.
Io ho eseguito un bel po' di esami come holter, prova da sforzo, eco.
Le riferisco I risultati dell'ultimo holter:
Durante il monitoraggio holter ecg evidenza di ritmo sinusale con escursioni fasiche respiratorie (in prevalenza notturne) a fc media 86 bpm, la frequenza minima è stata di 53 bpm (alle ore 02,27)la frequenza massima è stata di 146bpm(alle ore 18,58,da correlare al contesto clinico - situazionale )
Normale variabilità della frequenza cardiaca (HRV SDNN 138 ms, SDANN 129 ms)
Assenza di pause>2,5 secondi .
Non registrati battiti ectopici ventricolari
Registrati 2 battiti ectopici sopraventricolari, singoli
Non si segnalano variazioni significative del tratto ST-T rispetto al trend di base
L'holter delle 24 h è stato fatto il 7 luglio 2020

Per la prova da sforzo
Egc a riposo :ritardo di conduzione intraventricolare dx
Capacità funzionale :leggermente limitato (20%-30%)
Variazione fc sotto sforzo:corrispondente all'età
Variazione Pa sotto sforzo normale
Disturbi di angina pectoris:nessuno
Aritmia:nessuna
Variazione tratto st:nessuno
Impresione complessiva :prova da sforzo normale.
Conclusioni :prova negativa per ischemia indotta da stress.
Il paziente si è esercitato secondo il BRUCE_2MIN per 5:23 min:sec,ottenendo un livello di lavoro di METS Max:10.00. La frequenza cardiaca a riposo era inizialmente di 115 bpm; è salita ad una frequenza di 169 bpm, che rappresenta il 88% della frequenza cardiaca massima prevista per l'età. La pressione sanguigna a riposo era 115/80 mmHg;è salita ad una pressione sanguigna massima di 130/80 mmGh. Il test di esercizio è stato arrestato a causa di affaticamento del paziente.
Questa prova da sforzo è stata eseguita il 17 settembre 2019

Ecocardiogramma
Ventricolo sinistro di normali dimensioni cavitarie con normale funzione sistolica globale e normale cinetica segmentaria(FE 65%)
Pattern diastolico normale
Atrio sinistro di normali dimensioni
Minimo balloning del lembo anteriore mitralico con minimo rigurgito
Valvola aortica tricuspidale, lieve insufficienza ;normale escursione semilunari
Ventricolo destro di normali dimensioni con normale funzione sistolica (TAPSE 23 mm, S'TDI 16cm/s)
Lieve insufficienza tricuspidale
Pressione polmonare nei limiti (PAPs 25 mmHg; PVC 0-5 mmHg)
Assenza di versamento pericardico
Aorta addominale ed arco aortico di normali calibro e flussimetria

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ha tutti esami normali.
Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio nuovamente per la risposta.
Volevo chiederle come ultima cosa e quindi Concludere il consulto, anche perché non voglio stare qui a disturbare,il motivo per cui quando faccio faccende in casa(lavare il pavimento ad esempio) e quando mi lavo, mi faccio la doccia(premetto che non la faccio mai troppo calda ma sempre tiepida) ho queste tachicardie. E non parlo di frequenze come 100,110 ma io vado sempre sui 140/150.
Spero che lei possa aiutarmi e la ringrazio in anticipo.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
in realta dall esame holter ridultamchenla,sua frequenza cardiaca è normale.
dat@la,suamansia poccole,dosi di beta bloccante le,farebbero comodo ma va assunto,al,primo,risveglio nottturno, ben prima della,colazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille nuovamente dottore per tutte le risposte che lei mi ha dato!
Parlerò con il mio aritmologo a settembre e prenderò lo stesso farmaco magari quello da 1,25 a prima mattina come ha consigliato lei. Per ora preferisco non prendere nessun medicinale.
Mi permetta di dirle una cosa. Per quanto riguarda la mia ansia, ha ragione. Negli ultimi anni ho avuto una serie di attacchi di panico anche molto forti, dovuti dal fatto che ogni visita che ho fatto, non mi hanno mai e dico mai tranquillizzato! Mi hanno sempre messo qualche pulce nell'orecchio.. C'è chi mi ha fatto fare la scintigrafia miocardica perché si sospettava che la mia frequenza così elevata dopo 2 minuti di sforzo era dovuto ad un problema alle coronarie. Oppure di un'altra prova da sforzo alla voce "ritardo di conduzione intraventricolare dx" pensava che avessi problemi elettrici e di chi addirittura leggendo un semplice elettrocardiogramma, mi disse che avevo la sindrome di wolf Parkinson white e mi consiglio di fare uno studio elettrofisiologico
Ecco, dopo tante e tante cose che mi sono state dette è normale e non lo dovrebbe essere vivere perennemente in ansia e non godersi più le cose!!
Quelle volte che ho scritto, lei è stato l'unico cardiologo a tranquillizzarmi.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
mi pare che spesso certi specialisti aprano la bocca per dare aria ai denti

si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso