Utente 138XXX
salve ho 51 anni e mi sono fratturata il polso per una banalissima caduta sulle scale, sono andata subito al proto soccorso e mi hanno diagnosticato una frattura epifisi distale polso destro, mi hanno operata (riduzione e sintesi con fili k apparecchio gessato brachiometacarpale) per 20 -30 giorni circa.
da quando sono tornata a casa ho le dita gonfie e avverto un dolore al polso e non riesco a muovere il pollice..è normale?
inoltre vorrei sapere se riuscirò a riprendere di nuovo l'uso del polso...
(sono molto in ansia)
attendo una vostra risposta, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

no, non è normale che non riesca a muovere il pollice, mentre è normale avere dolore al polso e, in parte, avere le dita gonfie.

Usi un antiinfiammatorio per bocca e tenga in movimento le dita (flesso-estensione alternata): questo serve per farle sgonfiare.

Buon pomeriggio.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 138XXX

grazie mille dottore per la risposta, mi scuso per non essere stata cosi tempestiva nel risponderla.
volevo informarla che il 4 gennaio ho fatto una radiografia di controllo e gli esiti sono questi : Esame eseguito in gesso
Esiti di frattura all'epifisi distale del radio in trattamento con mezzi di osteosintesi metallici.
Secondo lei dopo quasi 40 giorni è normale che esca scritto ESITI DI FRATTURA? tengo a precisare che io sto facendo anche la cura di seleparina prescritta dai medici come cura.
io il 18 gennaio ho il controllo per vedere se togliermi i fili k.
sono molto preoccupata anche perchè al polso ho abbastanza dolore nonostante i giorni trascorsi..
confido in una sua risposta

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il termine "esiti" è stato usato impropriamente dal radiologo nel refertare la radiografia: avrebbe dovuto parlare di "postumi", ma la cosa non cambia.

Solo il chirurgo che ha operato potrà valutare correttamente le immagini ai fini della prognosi, non il radiologo.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 138XXX

capisco,ma una risposta simile fa presumere che la frattura si stia calcificando?che tutto procede bene?

grazie mille per la sua disponibilita' di tempo e di attenzione

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Probabilmente si.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#6] dopo  
Utente 138XXX

la ringrazio molto dottore,la terro' informata

[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale