Utente 483XXX
Buongiorno egregi Dottori!
Inizio gennaio lesione di tutti i tendini flessori,n.mediano,n.ulnare e arteria ulnare polso dx. 2 interventi a distanza di 4giorni(tenoraffia e neuraffia).Un percorso riabilitativo lungo fatto di particolari tutori,esercizi ed elettrostimolazioni per denervato dei muscoli intrinseci e ovviamente l'assunzione di integr.neurotrofici.Oggi presento importanti limitazioni funzionali causa aderenze e mancata innervazione muscoli mano.L'ultima EMG rileva segni di reinnervazione molto lievi.Tra un paio di mesi si prospetta interv. di tenolisi e neurolisi.
1.La neurolisi del mediano e ulnare puo' aiutare la rigenerazione nervosa qualora fosse realmente "intrappolato" dalle aderenze?
2.E' corretto pensare che l'innervazione dei muscoli mano possa durare per circa 12/18mesi in quanto superato questo lasso di tempo codesti muscoli diventano fibrotici quindi atrofizzati per sempre?
Grazie infinite per le Vostre risposte ai nostri consulti.

[#1]  
Dr. Gaetano Carriere

24% attività
0% attualità
0% socialità
FOGGIA (FG)
CATANIA (CT)
MANTOVA (MN)
BOLOGNA (BO)
SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
La risposta alla prima domanda è si parzialmente, perché dopo una riparazione dei nervi difficilmente si ha una guarigione completa. Nel senso che solo parte dei fascicoli può riprendere a funzionare. La seconda è una situazione complessa a cui non arriverei, re-intervento dopo 8 mesi circa e soluzioni anche per i muscoli che non hanno ricevuto reinnervazione. Ovviamente mi farei seguire da uncentro specializzato (Modena, Milano, Torino).
Dr. gaetano Carriere

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Dr. Carriere grazie infinite per la risposta.
In questa battaglia sono seguito sia da Modena(la quale ritiene che l'intervento si debba eseguire entro l'anno corrente) e per scrupolo mi sono affidato anche un importante chirurgo del nord Italia il quale gestisce anche una clinica per la riabilitazione della mano. Nonostante sto seguendo tutte le loro indicazioni e nonostante confermo piccoli passi in avanti, avverto delle pesanti limitazioni causa mancata innervazione e tendini "incollati" (se muovo un dito si muovono anche gli altri insieme).Ritengo che una tenolisi/neurolisi sia necessaria sperando che possa trarne miglioramenti.Soluzione chirurgica che prenderò in esame solo se avallata dal chirurgo che mi segue.
Cordiali saluti.