Utente 325XXX
Salve.

Ho un problema proctologico, ma non ho trovato questa specializzazione nella lista. Spero di aver azzeccato nello scegliere la chirurgia generale.

Dal 2011 soffrivo di una ragade anale posteriore che non guariva per ipertono sfinterico. La terapia medica non ha avuto successo. Ho deciso di tentare la via chirurgica.
Il 20 settembre scorso sono stato sottoposto ad un intervento chirurgico di "dtc del fondo della ragade e sfinterotomia posteriore di minima". Mi è stato detto di mantenere le feci molli e di applicare mattina e sera l'Antrolin.
Il 27 settembre alla prima visita di controllo (1 settimana dopo l'intervento) il responso è stato "ipertono sfinterico ottimale". Il chirurgo era contentissimo per come era andato l'intervento.
Il 4 ottobre alla seconda visita di controllo (2 settimane dopo l'intervento) il chirurgo ha riscontrato un lieve ipertono e mi ha chiesto di usare per circa 10gg. il Dilatan. Tutto ok. Può capitare in fase di cicatrizzazione che l'ano tenda a restringersi un po' (diceva il chirurgo).
l'11 ottobre alla terza visita di controllo (3 settimane dopo l'intervento) c'era ancora un lieve ipertono e quindi continuare col Dilatan. Avevo un discreto bruciore, ma il chirurgo mi ha detto che era dovuto alla mancata riepitelizzazione della mucosa anale e che ci voleva ancora un po' di pazienza. Tutto procedeva bene, 10 giorni ancora di Dilatan e ripresentarsi solo in caso di peggioramento della situazione. La situazione è andata via via migliorando. Riesco ad andare bene in bagno. Non ho più bruciore dopo la defecazione...
Oggi però a 8 settimane dall'intervento continuo ad avere a momenti un fastidioso prurito. Il mio medico curante mi sta facendo fare un po' di Pentacol, ma dopo una settimana non ne trovo giovamento.
Quello che mi chiedo io è se questo leggero bruciore/prurito all'ano sia da considerarsi normale. Dopo un intervento del genere quando la situazione dovrebbe tornare alla completa normalità?

Grazie.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la cosa più saggia da fare è farsi rivalutare dal chirurgo, comunque già avere avuto un miglioramento notevole sul dolore è un risultato positivo.
saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Grazie dottore.
In settimana vedo di contattare il chirurgo. Mi perito un po' perché magari non è niente di ché... Io sono parecchio ansioso e penso sempre di disturbare i medici per niente...
Anche se questo bruciorino/prurito che mi accompagna spesso per ore è fastidioso e non certo frutto delle mie ansie...
Le volevo chiedere se è il caso che continui con il Pentacol consigliatomi dal mio medico...
E poi volevo chiederle quali sono di solito i tempi di guarigione completa per un intervento come quello che ho subito io...
Grazie di nuovo.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente sulla prosecuzione o sull'interruzione di qualsiasi terapia deve pronunciarsi sembre il medico che la visita e nessun altro.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 325XXX

Salve dottore.
Oggi sono riuscito finalmente a farmi controllare dal chirurgo. Continuo ad avere lieve bruciore/prurito all'ano in modo discontinuo.
Comunque il chirurgo ha detto che alla vista è tutto a posto. Poi ha fatto l'esplorazione rettale col dito e ha detto che il tono sfinterico è ottimale e al tatto non si sente niente di strano. Di stare quindi tranquillo e che questo lieve bruciore/prurito è soltanto dovuto ai tempi di cicatrizzazione della ferita e che a 2 mesi dall'intervento può capitare che la ferita non sia completamente rimarginata.
Speriamo che a breve si risolva anche questo piccolo fastidio.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Bene, mi fa piacere per lei ed auguri per il futuro.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza