Utente 493XXX
Salve, ho 33 anni operato per ernia inguino scrotale sinistra più di 10anni fa e utilizzo da 3/4 anni dei plantari con rialzo nel piede destro per la dismetria del bacino, con 1cm,2 di dislivello, diciamo che ho avuto il bisogno di portarli da quando circa 4/5 anni fa ho iniziato a correre. Fatta questa premessa vi spiego il problema, ho nella zona bassa dell'addome sinistro un rigonfiamento che ho sempre attribuito alla retina post operatoria dell'ernia operata, ma leggendo qui nel forum ho capito che dopo poco quella retina non dovrebbe essere più visibile, quindi si potrebbe trattare anche di intestino irritato? Oltre a questo rigonfiamento avverto un fastidio nella zona sinistra dell addome alto. Infine oltre a questi sintomi ho un fastidio nella zona inguinale, tanto da avvertite un peso quando porto la gamba sinistra al petto il mio ortopedico mi ha detto che non è ernia né sciatalgia, né piriforme ma è l ileopsoas infiammato, che mi prende la zona lombare fino all inguine, ma la mia domanda è perché nonostante lo stretching e allungamento non passa mai? Eppure sono anni che me lo porto dietro. Premetto che corro nonostante tutto ma il fastidio sta aumentando. Inizio a pensare che sia il rigonfiamento sinistro che il fastidio inguinale siano dovuti da un ernia addominale o forse inguinale, ma purtroppo ho le idee molto confuse . Vi ringrazio per l eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile signore dopo 10 anni il rigonfiamento postchiurgico di una ernioplastica dovrebbe essere del tutto scomparso. Poichè la diagnosi di ernia o di recidiva è prevalentemente clinica e può essere fatta con una semplice visita specialistica la invito ad effettuare una visita da un suo chirurgo di fiducia. Qualsiasi supposizione fatta via internet potrebbe solo contribuire a confonderle le idee.
Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile