Utente 515XXX
Salve vi contatto perché a distanza di circa un mese e mezzo dalla guarigione esternamente perfetta da un asportazione di una ciste sacro coccigea bella grande medicata ogni due giorni visto che è stata lasciata aperta avverto dolori. Allora a distanza di un paio di settimane dalla guarigione esterna completa i dolori che all'inizio avevo scambiato per normali dolori dovuti alla carne debole si intensificano come se avessi delle lamette all'interno e dolori intensi fino all'osso.
All'inizio ho seguito una cura per una.settimana di amoxicillina consigliata dal medico di base senza risultati successivamente mi reco dal chirurgo che mi ha operato e mi da una cura a base di gentalin beta per due settimane.
I dolori sembrano sparire ma a distanza di un paio di giorni dalla fine della cura ricompaiono, allora rivado dal chirurgo che ribadisce il perfetto stato di guarigione della ferita e mi consiglia un RX che a sua volta suggeriva un RM, dal quale si evince una protrusione discale, una sublussazione al coccige sicuramente antica e un normalissimo edema dovuto al post operatorio, da qui il chirurgo va in ferie per natale e diventa irraggiungibile e lo sarà fino al 14 Gennaio. Allora contatto il medico di base che mi da una cura di bentelan punture più dicloreum a lungo rilascio compresse per 3 giorni , il dolore sembra attenuarsi soprattutto la sensazione delle lamette tuttora è sparito, ma continuo ad avvertire come se un corpo estraneo che sembra muoversi e prema verso l'esterno che a volte degenera in dolori abbastanza intensi, in qualsiasi posizione io stia ma soprattutto da seduto.
Premesso che una successiva visita dal neuro chirurgo mi assicura che il dolore non proviene dalla protrusione ma è dovuto al post operatorio anche se reputa l'edema normale e consiglia un altra visita dal chirurgo.
La sera stessa i dolori si fanno così intensi nonostante la cura bentelan ancora in atto da recarmi in pronto soccorso dove mi danno un appuntamento col chirurgo per l'indomani, ma lui con atteggiamento sconcertante mi dice che devo andare dal mio chirurgo che ricordo che è in ferie e che lui non vuole responsabilità, mi da comunque una cura a base di gentalinbeta con garza più antibiotico e antidolorifico.
Iniziata oggi ma nonostante non abbia più bruciori o dolori tipo lame continuo ad avvertire come un corpo estraneo che si muove dall interno e preme verso l'esterno tutto il giorno ma in alcuni attimi della giornata il dolore diventa talmente intenso da provocarmi tante lacrime oltre che l'ansia per il mancato funzionamento delle cure sopra elencate. Il fastidio adesso che tuttora avverto è solo "si fa per dire" quello.
Sto rimbalzando da un dottore all altro senza ottenere risultati e i fastidi continuano anche se ancora sono al primo giorno di cura ma visti gli scarsi risultati delle terapie precedenti sono abbastanza preoccupato, e vi chiedo aiuto perché sto arrivando allo sfinimento, sperando in un vostro utile consiglio vi auguro buone feste.

[#1]  
Dr. Davide Mascali

24% attività
4% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Salve purtroppo l'intervento di fistolasacrococcigea può dare questo tipo di problemi.... Può darsi purtroppo non posso vederlo ci sarà ancora infiammazione della zona bisogna fare terapia e medicazioni e capire l'evoluzione
Saluti
Dr. Davide Mascali

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Salve dottore la ringrazio per la risposta, in seguito a successiva risonanza si evidenzia una lussazione delle ultime due vertebre del coccige, che si è spostato in orizzontale, sono stato da un neurochirurgo che mi ha riferito che si tratta di una vecchia botta non recente e mi ha detto che probabilmente si sistemerà da sola nel tempo, ma mi ha consigliato comunque una visita ortopedica da uno specialista che si occupa del coccige, qualcuno qui sul forum che visita in Sicilia specialista nel settore?