Utente 543XXX
In seguito ad una rovinosa caduta in cui ho sbattuto lo zigomo sinistro, a distanza di quattro mesi accuso ancora un intorpidimento della mascella e del labbro i quali, anche se appena sfiorati, mi sfrigolano...
Non ho fatto tac ne radiografie ma sicuramente lo zigomo si sarà rotto ... ho pensato che saperlo non mi avrebbe comunque cambiato le cose... ho fatto male? Si poteva intervenire sul nervo che probabilmente è coinvolto ? Il fastidio che avverto, lieve tutto sommato, giustificherebbe adesso tali indagini o interventi chirurgici?
Ringrazio anticipatamente per la cortese risposta

[#1]  
Dr.ssa Valentina Poddi Loche

20% attività
8% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2019
La frattura zigomatica e/o della parete anteriore del seno mascellare comporta molto spesso un trauma a livello delle fibre nervose infraorbitarie, che nella maggior parte dei casi riprendono in tutto o in parte la conduzione anche a distanza di 24 mesi dall'insulto.
L'intervento immediato di riduzione e stabilizzazione della frattura zigomatica non sempre comporta una risoluzione o una prevenzione della parestesia, pertanto l'unica indicazione ad eseguirla rimane quella estetica e/o funzionale.
E' opportuno attendere ancora qualche mese per dare tempo e modo ai tessuti di ricostituirsi.
Dr.ssa Valentina Poddi Loche
Chirugia Maxillo-Facciale
Chirurgia Orale
Patologia Orale

[#2] dopo  
Utente 543XXX

Ringrazio per l’esaustiva risposta, confido nel tempo per l’eventuale ricostituzione dei tessuti nevosi, che non avrei avuto alcun modo di riparare.
Cordiali saluti