Micosi su ferita

Buongiorno,

ho subito un intervento per l'asportazione di un nevo melanocitario sul piede. L'esame istologico è ok.
Ho avuto delle complicanze probabilmente dovute a micosi. Il tessuto, invece di essersi rimarginato normalmente, si deve in parte riformare e la guarigione si sta rivelando parecchio lunga (ormai sono quasi 3 settimane dall'intervento).
Cosa posso fare per accelerare i tempi?

Grazie
[#1]
Dr. Amedeo Moscati Chirurgo plastico, Chirurgo generale, Medico estetico 37
I piedi son la parte del corpo che guarisce forse più lentamente. 3 settimane non sono molte se c'è stata una mancata chiusura inizialmente completa della ferita (cosiddetta "prima intenzione"). sono ancor più poche se si tratta della pianta del piede. Naturalmente ora dovrebbe iniziare ad andare velocemente bene, è chiaro che deve farsi seguire dove ha tolto il neo. Delle disinfezioni troppo forti, dei cerotti troppo impermeabili ed altre cattive pratiche, possono prolungare patologicamente e ritardare delle guarigioni.

Dottor Amedeo Moscati
Chirurgo Plastico Estetico con studio a Roma, Napoli, Salerno, Potenza.

[#2]
dopo
Utente
Utente
LA RINGRAZIO MOLTO PER LA RISPOSTA TEMPESTIVA. LA POSIZIONE E' UN PO' ANTIPATICA: INTERDIGITALE. PER ORA STO USANDO ANTIMICOTICI AD USO TOPICO E VIA ORALE. MI CHIEDO SE POSSO COMINCIARE PIAN PIANO A CAMMINARE DATO CHE IL DOLORE E' ASSOLUTAMENTE SOPPORTABILE. STANDO FERMA SENTO CHE LA CIRCOLAZIONE NE RISENTE.

LA RINGRAZIO
[#3]
Dr. Pierluigi Bello Chirurgo plastico, Medico estetico 139
Salve,
non credo che si tratti di micosi bensì vi è una lenta cicatrizzazione, ciò può essere correlato a varie cause, tuttavia le consiglio di non poggiare troppo il piede e restare il più possibile a riposo, altrimenti i tempi di guarigione si allungheranno ulteriormente. Ovviamente la ferita va medicata in modo appropriato.
Cordiali saluti

Dr. Pierluigi Bello
www.pierluigibello.it

[#4]
Dr. Daniele Bollero Chirurgo plastico, Medico estetico 2,2k 53 73
gentile utente,
non è facile fornire risposte precise senza una valutazione diretta del suo caso...micosi? ritardo di cicatrizzazione? le consiglierei di rivolgersi in primis al chirurgo che ha effettuato l'intervento per avere una visita di controllo
cordiali saluti

Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa