Utente 431XXX
Salve vi avevo scritto per consigli altre volte,avrei delle perplessità.
Lo scorso Giugno sono stato operato con bullectomia e talcaggio al polmone sinistro dopo svariati episodi di pnx apicale. Dalle tac precedenti l'intervento è stata riscontrata una displasia bollosa apicale bilaterale,il chirurgo toracico mi ha quindi prescritto a scopo preventivo aerosol stagionali con acque termali,fare attività fisica,astensione dal fumo e in generale i vari accorgimenti per preservare la salute polmonare.Il post operatorio è andato benissimo e oggi a distanza di 7 mesi dall'intervento mi sento bene ma ho delle perplessità: i miei genitori sono fumatori,non fumano mai in mia presenza e tanto meno in casa quando ci sono io ma spesso,dato che manco da casa quasi tutto il giorno qualche sigaretta la fumano e nell'aria di casa pur arieggiando si sente quell'aria un po viziata col caratteristico odore. Vorrei capire se questa,seppur minima esposizione possa a lungo andare essere un fattore di rischio per il mio problema. Vi ringrazio,cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Ottavio Rena

28% attività
4% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera.
Francamente? Chi lo sa? Nella realtà è provato che uno dei fattori scatenanti la rottura delle blebs sia l'infiammazione. Questa è sicuramente causata dal fumo attivo e meno dal fumo passivo (perché in questo caso l'inalazione di irritanti è minore rispetto al fumo attivo). In ogni caso perché ragionarci su? Se si ha un figlio operato di pneumotorace in casa non si fuma mai (anche solo per rispetto) e...tagliata la testa al toro!
Dr. Ottavio Rena

[#2] dopo  
Utente 431XXX

La ringrazio Dottore per la risposta,quello di cui a casa si dubitava era il fatto che il solo odore residuo di fumo non facesse male ma io ho i miei dubbi perché leggevo di ricerche su Internet che vanno a definire pericoloso per la salute anche il solo odore di fumo magari presente per esempio in un auto di un fumatore. Inoltre vorrei chiederle:l infiammazione e quindi ad.esempio il fumo che la scatena può causare direttamente rottura di una bolla e quindi pnx o l efetto col rischio rottura avviene solo col tempo? Inoltre può anche causare il riformarsi delle bolle nel polmone dove sono state rimosse o solo la loro rottura ove gia presenti? Grazie ancora e un caro saluto.

[#3] dopo  
Dr. Ottavio Rena

28% attività
4% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Le bolle tolte non si riformano. In tutti i soggetti in base a predisposizione individuale ed altre cause tra cui la infiammazione del polmone periferico (da fumo ad esempio) se ne possono formare altre che possono rompersi. Il rischio è maggiore quanto più si sta in ambienti con aria viziata da inquinanti tra cui il fumo la fa da padrone. Insomma fumare fa male e fumare in casa di un paziente che ha avuto malattie respiratorie non è rispettoso e gli può essere pericoloso.
Dr. Ottavio Rena

[#4] dopo  
Utente 431XXX

Grazie ancora,ma ci sono sistemi es integratori o dieta o attività fisica che possano ovviare a un eventuale eccessiva tendenza del polmone a infiammarsi e quindi produrre le bolle?