Utente
Tendinopatia iatrogena da chinolonici; prescritti due cicli di onde d'urto focali, però l'ortopedico (che non riesco a contattare in questo periodo) mi aveva visitato un mese fa ed aveva prescritto RMN (faticosamante ottenuta in questo frattempo) per adottare le scelte terapeeutiche migliori; per cui non si ricordava che ho vene varicose in zona e il problema me lo sono posto solo in seguito, quando ormai non potevo contattarlo.

Per cui chiedo a voi: cosa devo fare?

[#1]  
Dr. Antonio Tori

24% attività
8% attualità
12% socialità
BUSTO ARSIZIO (VA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Difficile rispondere perchè, nonostante scientificamente non esiste alcun dato che controindichi il trattamento con onde d'urto in pazienti con malattia varicosa, ho avuto due riscontri negativi di persone che si sono sottoposte a questa terapia per uno sperone calcaneale e una pseudoartrosi Tibio-Tarsica che hanno avuto durante il trattamento delle varicoflebiti vicino alla zona trattata.
Dr. Antonio tori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio,

Dottor Tori, per la cortese risposta.
Quindi il fatto che mi fosse sorto qualche dubbio non era del tutto ingiustificato.
In realtà questa cosa me la son dovuta "inventare" io perché fra le controindicazioni di vari centri che usano le onde d'urto c'era di tutto ma vene varicose no.
Però la sua esperienza taglia la testa al toro: il rischio a quanto pare esiste.
A questo punto non so dove sbattere la testa perché la mia tendinopatia certo non guarirà da sola... ed un peggioramento potrebbe voler dire giocarmi il tendine e dovermi operare, con tutte le incognite del caso.
Proverò a chiedere a qualche Suo collega ortopedico per vedere sa ha avuto esperienze del genere e se e come le ha risolte. Grazie ancora. Cordialmente...