Utente
Buongiorno, mi è stata diagnosticata, con ecg, una flebotrombosi della vena gemellare mediale.
Dopo circa 25 gg di terapia con fondaparinux e monocollant 2a classe di compressione ho fatto ecodoppler il quale ha evidenziato che risultano "... pervie le vene gemellari di destra".
Domande: è opportuno continuare con iniezioni di eparina e, se si, per quanto tempo?
è necessario continuare ad indossare monocollant?
posso andare qualche giorno al mare stando attento a non espormi troppo al sole?
Grazie a chi vorrà rispondermi.

Saluti
R.

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
premesso che non ci indica quale sia stata l’origine della TVP ed eventuali condizioni predisponenti, certamente chi l’ha in cura le avrà fornito le indicazioni necessarie e alle quali è opportuno affidarsi.
Una TVP richiede generalmente una anticoagulazione prolungata (da tre a dodici mesi) ed elastocompressione assidua evitando eccessiva esposizione al caldo e possibile disidratazione, al fine di minimizzare il rischio di recidiva e le conseguenze della sindrome postflebitica.
Lucio Piscitelli
https://www.medicitalia.it/luciopiscitelli/#sede_1
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dottore, la ringrazio molto della risposta. L'origine della TDP ad oggi è ignota non essendo né di natura traumatica né avendo casi in famiglia. Ovviamente devo attenermi alle indicazioni dello specialista che sicuramente mi consiglierà la migliore terapia... Il problema è che da ieri è in ferie e sarà irreperibile per un paio di settimane. Il mio medico curante dice di seguire le sue indicazioni e perciò mi trovo, in agosto, a non sapere se posso andare una settimana al mare, se posso fare attività fisica moderata, se posso abbandonare almeno in quella settimana il monocollant... ecc.
La ringrazio di nuovo.
R.