Utente 972XXX
Gentili dottori,
sono stata operata il 29 Giugno per sospetta neoplasia.
Durante l'intervento mi è stato tolto tutto il colon e confezionata una ileostomia.
In questi due mesi ho quasi imparato a conviverci.
Ho capito che devo mangiare e bere molto, poichè appena mi alimento di meno perdo chili (ero arrivata a meno di 50 kg).
Questo però mi ha portato a mangiare frutta e verrdura in abbondanza, poichè avendo la sacca comunque non devo correre in bagno.
Io vivrei di sola frutta e verdura.
Il problema sarà dopo, nel momento che verrò ricanalizzata dovrò rinunciare alla frutta e alla verdura?
Inoltre non avendoci più il colon devo comunque mangiare e bere sempre molto?
Ho sentito che non si ingrassa più una volta subita la colectomia.
Scusate le mille domande cordiali saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Assolutamente no, certo saranno opportuni accorgimenti ma da prendere dopo la ricanalzzazione essendoci una grande variabilita' individuale. Auguri!

ps: la sospetta neoplasia poi cos'era?
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Vincenzo Cifarelli

24% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
i pazienti sottoposti ad ileostomia temporanea ,dopo la ricanalizzazione ,inizialmente hanno un numero elevato di scariche alvine ,ma controllate dalla continenza degli sfinteri anali,che non vengono toccati anche nel corso di un intervento di colectomia totale o subtotale.
In genere ,proprio per questo motivo ,per circa 20 gg dopo l'intervento di ricanalizzazione si consiglia di assumere solo alcuni tipi di frutta e di verdure,per non aggravare l'entita' delle scariche diarroiche ,che portano ad una deplezione idroelettrolitca e di minerali,necessari per il benessere dell'organismo.
Comunque i Colleghi Chirurghi che la sottoporranno all'intervento, le spiegheranno bene tutto fase per fase,affidandola nel postoperatorio anche a Dietologi-Nutrizionisti esperti ,che attraverso controlli periodici adotteranno le misure precauzionali dietetiche e farmacologiche onde evitare depauperamenti organici.
Pertanto vedra' che non sara' importante la quantita' degli alimenti ,ma la qualita'degli stessi .
Infine certamente controllera' meglio il peso corporeo.Difficilmente si tende all'obesita',a meno che non si sottopone per anni a carichi ipercalorici elevati.
L'organismo, dopo tempo, si adatta anche ad interventi demolitivi di grossa entita'.
Pensi che anche negli interventi di chirurgia bariatrica,per l'obesita' grave,sia malassorbitivi che restrittivi o misti .si puo' riacquistare peso,se il carico di zuccheri e' elevato.
Fondamentale e' il controllo postoperatorio.
Auguri e distinti saluti.


dr. Vincenzo Cifarelli

[#3] dopo  
Utente 972XXX

Grazie per le esaustive risposte,
ora cerco di mangaire di tutto, visto che cmq porto la sacca.
Noto solo che se mangio meno dimagrisco subito, purtroppo non posso fare sport ancora, o almeno probabilmente ho un blocco psicologico, sono anche solo due mesi che ho subito intervento.
Speriamo vada tutto bene nella ricanalizzazione
grazie e cordiali saluti