Utente
Buongiorno e buon anno! Purtroppo devo chiedere ancora il vostro aiuto perché non riesco a capire cosa possa essere.

Ad ottobre il medico che mi ha visitato per accertare l'idoneità sportiva mi ha detto che probabilmente avevo una punta d'ernia, però è stata smentita dal medico di base. Facendo attività sportiva (boxe thailandese) uso molto gambe; non combatto, lo faccio solo a livello amatoriale. Il medico di base mi ha detto che probabilmente il dolore era dovuto agli addominali che faccio (molte serie) durante l'allenamento. Tutto ritornò alla normalità, tranne casi sporadici in cui il dolore zona inguine diventa più accentuato dopo gli allenamenti. Prima di partire per sciare ho fatto un allenamento e dopo masturbazione molto prolungata, esattamente una settimana fa. Il dolore è diventato più accentuato dopo aver guidato e dopo aver sciato per tutta una giornata. Il dolore, da 2 giorni è diventato costante come ad Ottobre e copre : basso ventre-pube, inguine, scroto (a volte) e gamba. Le parte indicate sono tutte destre, zona del inguine dove ho dolore. Non riesco a capire cosa possa essere, se devo correre all'ospedale perché possa essere "incarcerata" ( spero sia il termine giusto).Posso comunque fare sesso? Come faccio ad escludere che sia un problema allo scroto o che sia un ernia? Cosa posso fare?

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I problemi citati può escluderli solo una visita diretta.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, ma la masturbazione ed allenamento potrebbero portare ad un aggravamento della punta d'ernia se essa poteva esser presente? E' possibile sostenere un'attività sessuale in caso possa avere l'ernia ? Non capisco se ciò possa essere connesso. Purtroppo dovrò usufruire della guardia medica dato che il medico di base è tuttora assente

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se ha di ueste preoccupazioni la visita si impone.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Sono andato dalla g.medica e mi ha tranquillizzato, mi ha detto che non è nulla di preoccupante dalle sue parole capivo che l'ernia non è neanche una "punta" ma è come se gli anelli inguinali fossero più allentati, cosa vuol dire? Mi ha detto che devo solo fare riposo e basta, però alla domanda dell'attività sessuale mi ha risposto che anche li sarebbe meglio riposarsi. Quindi se io conducessi una blanda attività sessuale andrei contro i suoi consigli? Mi sono scordato di chiederle, dato che era donna mi sono sentito in imbarazzo a fare domande di questo genere… ma la masturbazione può avere qualche ripercussione su questo quadro clinico ? Quindi il dolore che sento alla gamba e scroto è del tutto normale? Ho fatto presente anche questo ma mi ha risposto che passerà tutto con un semplice antidolorifico. Vorrei delle delucidazioni per favore.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<capivo che l'ernia non è neanche una "punta" è come se gli anelli inguinali fossero più allentati, cosa vuol dire? >>

... una spiegazione che mi appare ermetica,

... o l'ernia ("punta" o meno) c'è o non c'è!

Se non c'è ... gli "anelli allentati" non so cosa debbano rappresentare!

Nè traspare se, dopo visita, il dolore (<< zona del inguine dove ho dolore>>) sia stato interpretato come di tipo parietale addominale (cosa, nei limiti del consulto a distanza, probabile) o viscerale.

Difficile darle spiegazioni a distanza ... senza visita.
Le occorre un medico "sul campo" ... con qualche certezza in più!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Ma probabilmente ho riportato male io, ha detto che è presente in tutte e due le parti questa specie di allentamento dell'anello inguinale (esiste?). Non ci sono tumefazioni, ha detto di non preoccuparmi ..ma non capisco se dalle sue parole devo mettere in discussione tutto e andare al p.s.
Riguardo alle mie domande, non posso condurre attività sessuale nel mentre?

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Penso di essere stato esplicito,
l'anello erniario o c'è o non c'è,
ma occorre qualcuno che la visiti con maggiore chiarezza e certezza,
anche per dare nome e cognome al dolore inguinale,
... il resto, di conseguenza, viene da se!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Risolto il mistero : dalla eco non appariva nulla, l'infiammazione è della fascia addominale di muscoli che si congiunge al femore. Mi ha visitato anche un fisioterapista per accertarsi che fosse realmente quello. Il problema che stando a riposto dallo sport il dolore è passato in quella zona, però ora se contraggo gli addominali e tocco all'altezza del muscolo della fascia destra addominale (il 3 addominale) mi fa malissimo. Vorrei chiedere un'informazione, se fosse non un dolore muscolare ma dovuto a qualche cosa di più grave in zona stomaco ecc dovrebbe fare male anche senza contrarre l'addominale? Quello che non capisco è che il fisioterapista li non mi aveva toccato in quella zona e ora il dolore nella fascia bassa è passato e c'è il dolore nella fascia alta dell'addome. Il dolore è localizzato in un punto per preciso dell'addome e se tocco senza contrarre i muscoli non fa male.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Escluderei il cancro gastrico per storia non tipica.

Si tranquillizzi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
La ringrazio, capisco dalle sue parole che si tratti del dolore muscolare. La ringrazio ancora

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it