Utente
Salve, ho 66 anni ,dopo un controllo con colonscopia mi sono stati diagnosticati alcuni polipi tra cui uno più grande circa 2,7 cm, di cui si è consigliato l'escissione chirurgica, vengo effettuati i prelievi per un controllo istologico, i polipi piccoli risultano con displasia di grado basso, per il polipo invece da 2,7 cm l'esame istologico recita displasia moderata focalmente grave. in data 3 settembre si procede alla escissione chirurgia, l'esame istologico del nodulo issutale recita: adenocarcinome tubulo villoso ben differenziato G1 infiltrante la tonaca muscolare presente del tessuto muco cutaneo anale inviato. Base d'impianto indenne. Il consulto tra oncologo e radiologo è discordante il primo pro terapia il secondo no. Per avere più elementi il radiologo ha prescritto un risonanza magnetica con contrasto il referto recita :"nell'ambito dei tessuti molli perianali, alterazione di segnale lineare a livello dei tessuti molli sottocutanei bilateralmente che si estendono con decorso postero-inferiore andando a contrarre rapporto con lo sfintere esterno. Lo studio contrastrografico evidenzia enhancement di tipo flogistico evidente in particolare nel tragitto fistologico di sinistra che si affonda fino allo sfintere anale esterno dove si presenta area di iperintensità focale. Marcato ristagno di feci nel retto sigma. Linfonodi aumentati di volume, sub centimetrici a livello del canale inguinale bilaterale." Attualmente sono in stand by dal radiologo perchè sta valutando se procedere o meno con la radioterapia, Nella mia storia clinica ci sono delle operazioni per fistole 3 interventi chirurgici, inoltre sono diabetico , diabete mellito d tipo 2, e ho avuto l'anno scorso due ischemie e ripetute tia, che non hanno lasciato conseguenze, attualmente sto trattando la prostata che da una visita risulta infiammata. in merito al referto della RM volevamo un consiglio per la problematica che è stata rilevata al colon perchè come capirà provoca molti disagi nella vita quotidiana, Cosa mi consiglia di fare. Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, per ciò che riguarda il polipo, si affidi al giudizio dell'oncologo che valuterà con il radiologo ed il chirurgo le opzioni terapeutiche migliori anche in considerazione delle sue condizioni generali. Il giudizio migliore su cosa fare è dello specialista che poi la seguirà anche per i controlli a distanza successivi.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentile risposta, certo è quello che sto già facendo, per quando riguarda invece la problematica insorta? cosa mi consiglia di fare? dall'esito della Rm può capire la mia problematica
grazie per la sua disponibilità

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente la problematica insorta, come la menziona lei ma probabilmente esito della fistola anale già presente in passato, dovrà essere valutata dal proctologo ed io non gliene ho fatto cenno, perchè comunque la soluzione della stessa probabilmente sarà presa in considerazione dopo aver valutato e stabilito cosa l'oncologo deciderà di fare per la patologia più importante che è quello del colon.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza