Utente
Gentili dottori,
dovrei sottopormi all'intervento Starr per un prolasso emmorroidiarrio
di 3/4 grado.
E' da due anni circa che curo il problema con il proctolyn, unica
pomata che mi fa effetto, solo che ultimamente il prolasso si infiamma
facilemente dopo la defecazione e anche con la pomata ho fastidi.
La mia perplessita' nell'intervento e' nell'effetto collaterale relativo
all'incontinenza fecale, cosa che il proctologo mi dato per certo a compimento dell'operazione
per una riduzione del retto (il prolasso e' di 2/3 cm, quindi da quello che ho capito
la parte ridotta sarebbe il doppio).
Per questo effetto collaterale vorrei dei chiarimenti. E' sicuro
che succeda? per quanto tempo si puo' manifestare
nella peggiore delle ipotesi? La mia paura e' che resti per tutta la vita, entro in sala operatoria
con un problema e ne esco con un altro.

in attesa di un vostro risocntro porgo cordiali saluti
Maurizio

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo abbia capito male.
La starr non prevede incontinenza fecale nel postoperatorio, tanto meno per certo.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott Favara,
la ringrazio per la tempestiva risposta, ma le posso assicurare che sono andato da un noto chirurgo della mia citta' e mi ha fatto presente questo effetto collaterale per appunto un accorciamento del retto che avrebbe portato ad una maggiore sensibilità' nella zona dello stimolo (non le so dire i dettagli naturalmente); ma con bisogno impellente che mi potrebbe capitare piu' volte al giorno.
Mi sembra strano che me l'abbia fatto presente e come per certo , se poi non dovesse esserci. Sono confuso...

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Quanto descrive, in termini tecnici 'urgency,' è un evento possibile, in genere temporaneo e ben diverso dall' incontinenza fecale.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dott Favara,
le confermo che era proprio quello a cui il proctologo faceva riferimento. Mi conferma quindi che
e' un effetto collaterale molto diffuso in questo intervento? Sa io faccio l'insegnante di ballo e
dover durante gli insegnamenti o durante le serate che organizzo correre in bagno e' una cosa abbastanza
invalidante. Quanto puo' durare ammettendo che abbia alta sensibilita' dato che soffro anche di colon irritabile?
Un ultima cosa, l'utilizzo di viagra e' possibile dopo l'intervento? avendo un disfunzione erettile devo utilizzarlo
spesso, quasi ad ogni rapporto.
Mi scuso per tutte queste domande sugli effetti collaterali, ma sa mi vengono in mente di volta in volta e non
sempre quando si e' a colloquio col proctologo si ha la lucidita' di porre tutte le domande.

ancora la ringrazio
cordiali saluti
Maurizio

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, non e'molto diffuso ma puo' succedere
In genere si risolve dopo alcuni mesi.
E' possibile continuare ad assumere viagra.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it