Utente 435XXX
Buonasera,
mi è stata diagnosticata una ragade anale acuta, da un mese circa sto effettuando una terapia domiciliare con la pomata antrolin endoanale e la trinitroglicerina in sede perianale alla sera.
La prima settimana ho trovato un giovamento, ma si è stabilizzato ed ogni volta che vado in bagno ricomincia il dolore fortissimo che diminuisce gradualmente fino a quasi scomparire alla sera.
Oggi ho effettuato una visita di controllo dal proctologo, il quale, vista la mancata guarigione, mi ha consigliato di effettuare un intervento chirurgico di sfinterotomia.
Nei prossimi giorni effettuerò la preospedalizzazione, sono molto preoccupato per il tipo di intervento, avete qualche consiglio da indicarmi per affrontare nel migliore dei modi questa situazione? in cosa consiste questo intervento?
Per effettuare l'intervento chirurgico è necessaria una anestesia locale oppure totale?
Prima e dopo l'operazione chirurgica è opportuno prendere un lassativo?
In quanti giorni è prevista la guarigione totale?
Grazie Mille.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dipende dalla preferenza del chirurgo.
Vada sereno.
Un mese.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Buongiorno,
In questi giorni, in attesa di effettuare l'intervento chirurgico, ho dei dolori molto acuti dopo aver evacuato. Sto utilizzando aulin al bisogno.
Esiste un antidolorifico specifico per le ragadi anali?
E opportuno prendere un gastroprotettore?