Utente 141XXX
Spett. Dottori,
oramai è diventata una tortura..... da un anno sono in cura per una ragade infetta che non accenna a guarire.... Vi chiedo se a qualcuno è capitato un caso simile anche perché su internet non riesco a trovare situazioni analoghe...

Dopo un intervento di escissione e asportazione del nodulo sentinella e un post operatorio di varie soluzioni per i lavaggi (rectalgan) una ragade ha iniziato a perdere siero..... Inizialmente si pensava ad una lenta guarigione.... ed abbiamo continuato ad applicare creme a base di acido ialuronico... quando ho notato che il problema si era protratto per troppo tempo, ho cambiato chirurgo, rivolgendomi ad un medico di rinomata importanza nel campo della proctologia.... con lui ho effettuato due interventi ambulatoriali di curretage anale, ho effettuato un' ecografia transanale da dove non si sono rilevati né alterazioni dell'apparato sfinteriale né tragitti fistolosi, ho provato diverse creme antibiotiche ( gentalyn, iroxul, auromicina) ma niente la ragade continua imperterrita a perdere siero..... anche essendo in lista per anoplastica, lo stesso medico mi dice che l'intervento non sarebbe efficace o meglio sarebbe inutile in quanto presente infezione.... e che prima di operare deve essere obbligatoriamente rimossa .....

Mi sono rivolto sia a dermatologi ( che sinceramente non mi hanno saputo aiutare) che ad un infettivologo; quest'ultimo ha eseguito un tampone sul siero purulento che come risultato ha restituito l' Enterococcus faecalis , un organismo, a detta del medico infettivologo, che non può essere trattato in quanto presente in tutti gli individui nelle feci....

Nel frattempo sono ingrassato perché non riesco a fare più attività fisica, la mia vita sessuale è compromessa in quanto ho paura che si senta qualche strano odore (puzza) o avere qualche strana perdita improvvisa e la mia vita privata uno schifo in quanto ogni max 2 ore devo cambiarmi la garzina tra le natiche.....

sono disperato perché vedo solo tanti tentativi, ma sino ad adesso nessun miglioramento..... la ragade gronda liquido!!
Ad ogni visita una pomata diversa..... ma il dolore al tatto e il liquido continuano ad esistere.... avete avuto dei casi simili ? trattamenti alternativi? vi prego.... se qualche medico può aiutarmi lo faccia.....

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Asportazione della ragade ed esame istologico. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 141XXX

Grazie Dottore, lo proporró al chirurgo. A presto