Utente
Buonasera, operata ambulatorialmente (dolorosissimo, nonostante le iniezioni di anestesia locale) il 29/12/2017 per l'asportazione di un polipo sentinella nel retto (grande quanto una ciliegia), il medico ne ha approfittato per ricoprire la ragade che c'era dietro con la mucosa.
Voglio far presente che il dottore, visti i miei timori per una operazione alle emorroidi avvenuta 20 anni fa che era stata un incubo, mi aveva rassicurato dicendo che questa era una sciocchezza. Non avevo neanche dovuto fare la pulizia dell'intestino e, purtroppo, il giorno dell'intervento non ero neanche riuscita ad andare in bagno.
Su suo consiglio, due giorni dopo l'intervento, non essendo (ovviamente) riuscita ad andare in bagno, mi ha detto di prendere un lassativo.
Apriti cielo! L'espulsione e' stata cosi' violenta che un punto si e' infettato e, per non tirarla a lungo, si e' formato un ascesso perianale che e' stato inciso, drenato, e che ora sto medicando ogni 2 giorni mediante l'inserimento di uno zaffo.
Inutile dire che, nonostante l'alimentazione minima e molto liquida, andare in bagno e' una tortura e lo sforzo, inevitabilmente, fa uscire fuori lo zaffo. Questo e' gia' successo 2 volte, ma oggi, rispetto ai giorni precedenti, noto che esce molto piu' sangue del solito (infatti sono debilitata e non riesco neanche a stare in piedi...a parte il dolore).
Domani alle 4 ho la medicazione e diro' al dottore questa cosa... ma volevo sapere se e' normale perdere tanto sangue, mentre prima, sulla garza che mettevo direttamente io dopo essermi lavata con abbondante acqua calda e disinfettante, era molto piu' chiaro e piu' tendente al marrone. E' un fatto positivo?
Attuamente sono sotto antibiotici (ciproxin e rocefin) e cerco di restare nel limite di 3 pasticche di toradol al giorno.... anche se non e' facile... sono molto avvilita....
Grazie per l'attenzione .

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Interventi sull' ano sono sempre dolorosi.
Purtroppo l'anestesia locale non sempre è sufficiente.
L' incisione è stata necessaria per risolvere la complicanza. Mantenere in sede lo zaffo non è sempre semplice, la cavità drenata e zaffata può sanguinare.
Non sempre è presente una intensissima sintomatologia dolorosa, molto dipende dalla presenza ancora di infiammazione e dalle dimensioni della cavità zaffata.
Chi la medicherà le darà maggiori informazioni su come procede il processo di cicatrizzazione e su che cosa deve aspettarsi nei prossimi giorni.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Oggi il medico mi ha detto che l'ascesso va meglio e si e' molto sgonfiato... ma nn crede al fatto che io nn riesca a star seduta e senta ancora tanto dolore... io invece riesco a trovare un minimo di pace solo col toradol,,, e cmq sono dolorante all'intero gluteo. Senza contare che quando c'e' lo zaffo devo evitare di fare lunghi bidet di acqua cala che invece sono le poche cose che riescono a darmi sollievo anche sull'ano, che per fatti suoi e' sempre gonfio e dolente per l'operazione a polipo e ragadi!!!
Che situazione assurda.... e pensare che prima di togliere il polipo stavo piu' o meno bene... non certo come quando mi operai 20 anni fa e non avevo alternative!
Mi perdoni lo sfogo... buonasera

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Purtroppo a distanza non posso esserle di aiuto a capire quale è il motivo del perdurare dei suoi disturbi.
Di nulla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com