Utente 493XXX
Buon pomeriggio Dottori. Sono un uomo di 37 anni, e sono qui oggi per chiedere un consulto sulla situazione clinica di mio padre.
Riassumo tutto il quadro clinico e vengo alle domande.
Il 26 aprile si esegue colonscopia, esito: a circa 5 cm neoformazione vegetante di circa 3 cm, sanguinante al morso. Si effettuano prelievi multipli per biopsia. A 10 e 15 cm due formazioni polipoidi da 1,2 e 1,3 cm. Si effettuano prelievi per biopsia.
Si ipotizza lesione maligna.
In attesa dell'esame istologico, si effettua tac totale con e senza mdc, e markers tumorali.
Referto: markers tumorali negativi.
Tac: oltre alla suddetta lesione con almeno una millimetrica linfoadenopatia tondeggiante, nodulo polmonare singolo solido di 12mm. Dieci anni fa, durante un controllo di routine a lavoro, a papà fu diagnosticato una macchia polmonare o nodulo sempre nel polmone di sx più o meno nella stessa posizione. Il chirurgo dice non lo so mi sembra strano.. non possiamo escludere niente. Le lastre dei raggi X ormai non si leggono più tanto bene. Sempre sullo stesso lato c'è un reliquato fibrotico di 3 mm max, che con la risoluzione dei raggi X di più di 10 anni fa non sarebbe stato possibile apprezzare.
Il chirurgo dice: alla fine deciderà l'oncologo se fare una pet.
Tutto il resto perfetto.
Si effettua risonanza magnetica con mdc per stadiazione loco regionale.
Referto: ispessimento dell'organo di 25 mm massimo X 60mm.
La dottoressa che lo ha refertato mi spiega: su tutta la superficie della lesione è uno stadio T1/T2, tranne che per un piccolo punto dove è al limite T2/T3, ma non si riesce a distinguere bene la muscolare propria, quindi stadia T3 N2 per la presenza millimetrica di 4 linfonodi di dubbia interpretazione.
Arriva l'esame istologico: displasia moderata basso grado.
Il chirurgo: l'endoscopista non ha beccato il problema, è sicuramente una lesione maligna. Dobbiamo solo vedere quanto maligna.
Domani papà si ricovera per fare una bonifica del colon: togliere i due polipi piccoli, e prelevare un pezzo più grande da quello maligno, per un istologico definitivo, per poi approdare entro 10 giorni da l'oncologo, e molto probabilmente ad una radio chemioterapia neoadiuvante pre operatoria.
1 domanda: quante possibilità ci sono che quel nodulo singolo possa essere una metastasi del colon retto..??
2 domanda: che tipo di chemioterapia si associa alla radioterapia in questi casi..???
3 domanda: se anche quel nodulo fosse una lesione ripetitiva, le prospettive di guarigione completa sono ancora buone..??
Grazie mille a chiunque potesse darmi un'opinione ed un consiglio.
Saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
[#2] dopo  
Utente 493XXX

Buonasera Dottore, si credo di aver capito... grazie... vorrei chiederle una cosa se è possibile, alla luce delle informazioni che ho fornito, con una stadiazione locale a limite T3/T2 in piccolo punto della lesione, come ha detto la dottoressa che lo ha refertato, vorrebbe dire che quel nodulo singolo al polmone potrebbe essere una metastasi..?? E se lo fosse indicherebbe una progressione lenta quindi risolvibile ancora..???
Vorrei la sua opinione.
Grazie mille per la disponibilità.
Saluti.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Potrebbe
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 493XXX

Buonasera Dottore, volevo aggiornare la situazione ed avere una vostra opinione.
Siamo approdati dall'oncologo con il seguente referto Pet.
L'indagine pet evidenzia iperaccumulo del tracciante in corrispondenza di un addensamento evidente nelle immagini di coregistrazione TC a livello del segmento mediale del lobo inferiore del polmone sinistro (3.3), delle pareti del retto (22.7), della regione iliaca esterna bilateralmente (2.8) ed inguinale destra (3.0).
Si evidenzia inoltre, accumulo del tracciante a livello della regione retromandibolare bilateralmente (5.0). Utile integrazione con esame ecografico.
Si evidenzia infine, disomogenea captazione del tracciante a livello del fegato in assenza di definite aree di iperaccumulo "focale". Utile, su giudizio clinico, approfondimento diagnostico.
C'è da preoccuparsi ???
È quale potrebbe essere la strategia..???

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Potrebbero essere metastasi ma non e' detto. Sentirei l'oncologo.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 493XXX

Buona sera Dottore, le scrivo per aggiornamenti sulla situazione di papà.
Oggi è stato installato il port sul petto a destra, domani farà la prima chemio, che continuerà a casa per 48 ore con pompa di infusione. Sono previsti 6 cicli ( uno ogni 14 giorni) dopo i primi tre si farà la verifica di quel noduletto (per capire se è reattivo alla chemio o resta stabile) al polmone sinistro, e si deciderà di diminuire la chemio e inserire la radio locale al retto, per portarlo al l'operazione. Non si può effettuare una biopsia di quel nodulo perché troppo invasiva non sapendo di che cosa si tratti, non si può operare perché metterebbe la borsetta per feci.... il chirurgo mi ha dato la sua opinione: un nodulo singolo polmonare stabile in due mesi( prima tac 18 aprile, seconda pet-tac 16 giugno) e con valore suv max lieve (3). Dovrebbe essere qualcosa di preesistente e che non c'entri nulla con il retto. ( vedi valore suv max retto (22.7) ) Qualcosa da monitorare certo, ma quasi sicuramente non una metastasi. Inoltre l'oncologo non ha voluto aggiungere la radio alla chemio perché troppo tossico il tutto. A me sembra di andare per tentativi... come uccidere un passerotto con un bazzuca....!!
La terapia sarà con folfox... che sembra essere un protocollo standard per il colon-retto.
Vorrei avere la sua opinione-visione sulla situazione.
Grazie mille per il suo supporto e la sua professionalità, e per l'impegno e la dedizione che mette in Medicitalia.