Utente 522XXX
Salve sono una ragazza di 25 anni a gennaio sono stata operata per un ascesso perianale. Dopo l'intervento ho eseguito le medicazione con zaffo interno che sono durante all'incirca 3 mesi perché la ferita era molto profonda. Sono passati parecchi mesi e dalla ferita esce ancora pus. Ho fatto una ecografia trans rettale dalla quale è emerso che ho ancora 7mm di pus tra il settimo e l ottavo sfintere. Dopo l ecografia il dottore mi ha detto che si è formata una fistola. Sto facendo impacchi con alcqua calda e mettendo antibiotico locale. Il pus è diminuito ma comunque un po' esce sempre soprattutto quando vado in bagno. Vorrei capire se devo per forza fare l intervento visto che ho un Po paura o se esiste qualche cosa di alternativo.
Ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sarà necessario intervenire chirurgicamente solo quando il tutto si sarà trasformato in fistola.
Adesso è ancora presente un residuo ascessuale responsabile della sintomatologia da lei descritta, intervenire adesso non è opportuno.
Va valutata l'opportunità di facilitare il drenaggio dell'ascesso residuo con una applicazione di un setone drenante, questo per evitare che si possa riformare un ascesso di dimensioni maggiori ed il ritardo della formazione della fistola.
Utile un controllo proctologico.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 522XXX

Grazie mille per la risposta. Ma come si fa a capire se effettivamente è presente o meno la fistola? Ma per applicare il setone bisogna intervenire con intervento? La ferita è quasi chiusa e il buchino è piccolissimo. La quantità di pus è minima nel senso che esce a gocce. È normale che questa cosa va avanti da gennaio?