Utente 487XXX
Cari medici, da un paio di settimane a questa parte perdo del sangue dal coccige, o comunque da un'area che sta poco sopra l'ano. All'inizio pensavo fosse un brufolo, ma dopo una settimana che continuava a rimanermi del sangue sulla carta igienica quando andavo in bagno (non perdo sangue di continuo, mai trovate macchie di alcun tipo nelle mutande) non solo ho iniziato a riscontrare sulla carta delle chiazze di una sostanza trasparente ma leggermente giallognola che credo sia pus, a volte misto col sangue credo perché ormai il sangue che mi esce (non succede sempre, è risuccesso oggi dopo 3 giorni circa che non succedeva) non è più di colore rosso acceso come all'inizio ma abbastanza chiaro/sbiadito, e toccando ho notato che in quell'area ho come un solco, un buco, e non ho la più pallida idea di cosa possa essere, e non ho intenzione di auto-diagnosticarmi niente, perché per quanto ne so io personalmente potrebbe essere tutto e potrebbe essere niente. Negli ultimi 2-3 giorni ha iniziato a farmi anche leggermente leggermente male al contatto; non un male insopportabile, ma comunque è diventato come "sensibile". Non ho alcun tipo di sintomo, non ho febbre né niente. Due-tre volte ho avvertito della nausea nell'ultima settimana, ma soffrendo d'ansia generalizzata non sono sicuro se attribuirlo a quello, visto che di solito mi viene per quello. Ma è da quasi un anno che l'ansia non mi causa alcun tipo di problemi, quindi non so a cosa attribuirlo, ma nella peggiore delle ipotesi, vorrei far finta che sia correlato, così per capire quali possano essere le varie diagnosi. Cosa potrebbe essere questa cosa? Una fistola? Una ciste? Una lesione da pressione? Io sto seduto praticamente tutto il giorno (sono uno studente universitario), potrebbe esserne una causa? Per una settimana non potrò andare dal medico, quindi vorrei sapere anche come possa tenere la cosa sotto controllo al meglio, con eventuali medicazioni e quant'altro, così da evitare di aggravare il problema prima di potermi far controllare di persona dal mio medico di famiglia. Spero di essere stato quanto più esaustivo possibile nella spiegazione del problema e quant'altro.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Deve farsi controllare subito.
Non pensi di fare da solo.
Potrebbe essere una cisti pilo-nidale o una fistola: in entrambe i casi deve gestire la cosa un professionista!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia