Utente
Buongiorno ho 23 anni,
premetto a volte ho problemi di stitichezza legati allo stress, e circa 2 settimane fa dopo essermi sforzato eccesivamente ho iniziato ad avvertire bruciori, senso di gonfiore, dolore , sensazione di calore della zona e difficoltà ad evacuare(probabilmente sempre dovuta allo stress), che durano in maniera molto lieve da allora. Circa 10 giorni prima di questo ho avutoun rapporto anale(in un a sauna)dopo il quale però nn ho riscontrato alcun fastidio. HO usato dapprima la preparazione H in seguito il medico di famiglia dopo avermi visitato e dopo avermi detto che non è niente di preoccupante mi ha consigliato di acquistare un detergente intimo (jalma) e una pomata usata(proctir??).I sintomi ora sn meno accentuati, però nn vorrei aver preso qualche tipo di infezione dato anche il luogo in cui è stato consumato il rapporto. Ci tengo comunque a specificare che i sintomi di cui sopra sono di lieve entità . Aspetto un Vs. consiglio .Grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore
credo che la cosa migliore sia quella di fidarsi del suo medico che ha avuto la possibilità di visitarla, cosa a noi preclusa. In genere dopo un rapporto anale esiste la possibilità che il trauma determini una irritazione della mucosa con possibile congestione del plesso emorroidario. La terapia prescritta è quindi corretta e, se ne ha tratto giovamento era sicuramente quella da fare. Qualora i suoi fastidi invece dovessero ripresentarsi o non scomparire del tutto la invito ad effettuare una ulteriore visita.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio innanzitutto per la tempestività della risposta , ma volevo fare alcune precisazioni poichè il rapporto che ho avuto non è stato protetto (poichè conoscevo la persona), ma non vorrei aver contratto qualche tipo di malattia venerea anche perchè ho notato da qualche giorno a questa parte delle piccole verruche sotto il piede(che sto curando) e un piccolo foruncolo che sembrerebbe anch'esso una verruca(?) sul glande. Non vorrei che tutte le tre cose fossero collegate e dovute a qualche tipo di malattia trasmissibile sessualmente o a qualche infezione. Spero in un'altra gentile risposta . Grazie.Saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore
se ha questi dubbi dovrebbe allora effettuare una visita venereologica da un dermatologo esperto in materia.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente, ma volevo sapere se per lei è possibile sbilanciarsi, nel senso , le tre cose potrebbero essere collegate ? Comunque i sintomi descritti nella prima domanda stanno scomparendo, però sono sempre in dubbio. Grazie

[#5]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore
non è possibile esprimere un parere senza aver visionato direttamente quello che lei descrive come verruca. Esistono alcune forme di condilomatosi sessualmente trasmissibili che possono colpire i genitali, ma vanno diagnosticate con una visita diretta di uno specialista di malattie sessualmente trasmissibili (dermatologo-venereologo) e non via internet.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile